Siniša Mihajlović e Maurizio Sarri Siniša Mihajlović e Maurizio Sarri voce.com

VERSO BOLOGNA-JUVE - Notte di stelle: Miha per l'Europa, Sarri per il riscatto. Dominguez dal 1'?

Scritto da  Giu 21, 2020

Il campionato di Bologna e Juventus ripartirà sotto le stelle che incantano San Luca, per una notte che somiglia, per certi versi, a quella del giudizio ideata da James DeMonaco. Obiettivi diversi, stati d'animo contrapposti: il menu di Bologna-Juventus sarà ricco di colpi di scena. Una partita attesa tutta la stagione dai tifosi rossoblu pronti a riabbracciare, dopo tre mesi, i propri beniamini.

COME ARRIVA IL BOLOGNA - La squadra di Siniša Mihajlović tornerà in campo con una grande certezza, quella di avere il proprio sergente in panchina fino al 2023. Una conferma importante che ha caricato ancora di più la squadra felsinea, pronta a lottare con gli artigli per raggiungere un obiettivo chiamato Europa League. I punti di distanza dall'ultimo posto disponibile per la qualificazione non sono esagerati, la missione è difficile ma non impossibile. La lotta per l'Europa inizierà senza tre pedine di spicco per lo scacchiere di Mihajlović: mancheranno Bani e Schouten (squalificati), Santander, che ieri si è fermato a seguito di uno stiramento al bicipite femorale destro (stop di 3 settimane), e Skov Olsen. Siniša è pronto a confermare il suo 4-2-3-1 con Skorupski in porta difeso da Danilo e Denswil, pronti ad agire da centrali; sugli esterni confermato Tomiyasu mentre si rivedrà Dijks, favorito su Mbaye. In mediana spazio a Medel e uno tra Svanberg e Dominguez, con il secondo leggermente favorito, mentre i tenori offensivi saranno Barrow, Soriano, Orsolini e Sansone, in vantaggio su Palacio..

PROBABILE FORMAZIONE - Bologna (4-2-3-1): Skorupski: Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks (Mbaye); Dominguez (Svanberg), Medel; Orsolini, Soriano, Sansone (Palacio); Barrow. All. Siniša Mihajlović

COME ARRIVA LA JUVENTUS - La condizione dei bianconeri non è ideale, tutt'altro. La brutta sconfitta in Coppa Italia ha fatto ancor di più crollare certezze che già prima della finale erano in bilico. L'idea principale è che Sarri non abbia in mano il pallino del gruppo, l'intesa con Ronaldo peggiora sempre di più e, per concludere la frittata, il campionato ora sì che è in bilico. La Lazio è distante solo un punto: un nulla, soprattutto se si considerano le differenti condizioni di forma delle due squadre. La novità del giorno è la bocciatura di Pjanić, dopo che il bosniaco ha avuto un duro confronto con Sarri. Contro il Bologna tornerà tra i pali Szczesny, mentre in difesa toccherà a Cuadrado (in vantaggio su Danilo), Bonucci, de Ligt e De Sciglio al posto di Alex Sandro, infortunato. A centrocampo spazio a Matuidi (favorito su Rabiot), Bentancur e Ramsey, pronto a riprendersi il proprio posto da mezz'ala. In attacco toccherà ancora al tridente formato da Douglas Costa, Dybala e Ronaldo. Oltre ad Alex Sandro, ancora indisponibili Chiellini, Demiral, Khedira e Higuain..

PROBABILE FORMAZIONE - Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (Danilo), de Ligt, Bonucci, De Sciglio; Ramsey, Bentancur, Matuidi (Rabiot); Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo. All. Sarri

TERNA ARBITRALE  - Dirigerà l'incontro il signor Rocchi, assistito da Longo e Lo Cicero. Il quarto uomo sarà Rapano; al VAR Chiffi, accompagnato da Galetto. 

STATISTICHE - L'esame più complicato per il Bologna riguarderà la difesa, che subisce almeno un gol da 21 partite consecutive. Al contrario, nessuna squadra ha incassato meno della Juventus (otto) nelle prime frazioni di gara di questo campionato. I bianconeri, inoltre, non amano pareggiare: l'ultimo, infatti, risale al dicembre scorso, quando la squadra di Sarri impattò per 2-2- in casa contro il Sassuolo. Il Bologna ha perso 13 delle ultime 14 partite di Serie A contro squadre nelle prime due posizioni in classifica a inizio giornata: unica eccezione il successo per 3-2 contro il Napoli nel maggio 2019. Le ultime statistiche riguardano Paulo Dybala, che segna in media una rete ogni 107 minuti contro il Bologna in campionato, e Rodrigo Palacio, che in questa Serie A ha segnato cinque gol al Dall'Ara con il Bologna: tante reti interne quante in tutte le precedenti cinque stagioni giocate nel massimo campionato italiano - due gol per lui contro la Juventus, l'ultimo dei quali nel marzo 2013. (Powered by: OPTA)

PRECEDENTI -  Sarà la 146esima gara tra le due squadre, con la Juventus avanti nelle vittorie: ben 74, mentre 48 sono stati i pareggi e 23 le affermazioni del Bologna. L'ultimo successo dei rossoblu contro i bianconeri è datato 26 febbraio 2011, quando una doppietta di Di Vaio regalò l'impresa esterna ai felsinei. Per cercare invece l'ultima vittoria casalinga contro la Juventus bisogna andare 22 anni indietro nel tempo quando, il 29 novembre del '98, Paramatti, Signori e Fontolan travolsero i bianconeri. La partita di andata di questo campionato finì con la vittoria della Juve per 2-1: Ronaldo e Pjanic da una parte, Danilo dall'altra. 

Tutto pronto dunque per il ritorno in campo di Bologna e Juventus, con due obiettivi precisi: l'Europa League da una parte e un primo posto da mantenere dall'altra parte. Basta chiacchiere, ora si torna a fare sul serio.

 

Ultima modifica il Lunedì, 22 Giugno 2020 12:23
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.