Mihajlovic: “Hanno sfruttato l’unica occasione, noi meglio di loro”

Scritto da  Apr 03, 2021

Sinisa Mihajlovic ha commentato così il match contro l’Inter: “C’è stata l’occasione di Soriano, quella di Orsolini, quella di Svanberg e quella di Sansone, almeno una dovevamo buttarla dentro. Tante occasioni sprecate, queste sono palle che è più facile sbagliare che altro, loro hanno avuto un’occasione e hanno segnato. Se non sfrutti quelle occasioni contro queste squadre è difficile. Penso che abbiamo fatto bene, anche meglio dell’Inter a tratti. Come prestazione e atteggiamento sono contento, mi dispiace solo per i ragazzi perché meritavano di più. Soddisfatto? A me non piace perdere, abbiamo giocato con la prima in classifica ma non si è vista tutta questa differenza. A volte siamo stati addirittura superiori. Li abbiamo messi in difficoltà, ai miei ragazzi non posso dire nulla. Non abbiamo il finalizzatore? Da due anni, ma siamo comunque andati in gol con 16 giocatori diversi. Aggiungendo una prima punta da 15 gol magari saremmo andati meglio o forse peggio, non c’è la prova contraria. Sono poi arrabbiato con le Nazionali, ci vuole rispetto: oggi, ad esempio, ho perso anche Tomiyasu, che bisogno c’era di farlo giocare sul 14-0 con la Mongolia? Sono partite in cui non bisogna far giocare questi giocatori qua, siamo sempre noi allenatori a pagare, potevo giocare e fare bella figura anche io contro la Mongolia. E invece un giocatore che per noi è fondamentale si è fatto male. Io più di far giocare bene la squadra non posso, non posso neanche entrare e segnare su punizione. Alleno quelli che mi mettono a disposizione, non sono io quello che deve fissare gli obiettivi, sono un allenatore ambizioso, ma dipende sempre dalla società. Ora vediamo cosa succede a fine anno, chi si prende, chi si vende... io sto bene da tutte le parti, basta che lavoro e mi diverto, ma è naturale volere qualcosa in più. Bisogna vedere la società, a fine campionato parleremo, ho altri due anni di contratto e qui sto bene con tutti, bisogna solo capire cosa vogliamo fare da grandi. Ora cerco di finire bene la stagione e fare più punti possibili giocando bene, poi parleremo e vedremo cosa succede.”