Stampa questa pagina
Il Resto del Carlino - A giorni il passo decisivo per lo stadio temporaneo Calcio e Finanza

Il Resto del Carlino - A giorni il passo decisivo per lo stadio temporaneo

Scritto da  Giu 19, 2021

Sembrano raggiunti completamente gli accordi tra il Bologna Football Club 1909, Eataly World e Centro Agroalimentare, con l’amministratore delegato della squadra di calcio rossoblù che nei primi giorni della prossima settimana farà visita a Palazzo d’Accursio per depositare il protocollo di allestimento dell’impianto; documento che dovrebbe essere firmato dalle tre parti nella giornata di oggi.

La società, comandata da Joey Saputo, è pronta a costruire la sua seconda casa: uno stadio da 16.500 posti presso il Caab. Si tratta di una struttura composta da una tribuna fissa e altri tre settori smontabili in tubi d’acciaio; settori quindi da circa 4000 posti l’uno. Così terminati i due anni di permanenza della prima squadra verrà lasciata solo la tribuna per uno stadio dedicato al settore giovanile e alla squadra femminile dei felsinei.

A questo punto, una volta depositato il contratto, si guarderà all’inizio dei lavori, che dovrebbero partire, nella migliore delle ipotesi, tra settembre e ottobre, cioè quando, per quanto riguarda il Dall’Ara, si concluderà la conferenza dei servizi decisoria e avrà inizio il bando di gara per attribuire i lavori del restyling. Al contrario, se le cose dovessero rallentare, si parla tra novembre e dicembre.

Per la realizzazione della casa temporanea che ospiterà il Bologna serviranno dai sei ai nove mesi di cantieri ma, ad allora, significherà che il restyling dello stadio Renato Dall’Ara sarà davvero pronto a cominciare.

Fonte: il Resto del Carlino, articolo di Marcello Giordano

Ultima modifica il Sabato, 19 Giugno 2021 08:08
Marco Ugolini

Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Bologna. Appassionato soprattutto di calcio ma anche di tutti gli altri sport di squadra. Da sempre grande tifoso Rossoblu.