PRIMAVERA PREVIEW, Bologna-Cagliari: gli emiliani per la conferma, i sardi per il rilancio Bologna FC

PRIMAVERA PREVIEW, Bologna-Cagliari: gli emiliani per la conferma, i sardi per il rilancio

Scritto da  Nov 05, 2021

Dopo la grande vittoria esterna contro il Genoa, il Bologna Primavera di Luca Vigiani è pronto a tornare in campo per l'ottava giornata di campionato. avversario di turno il Cagliari di Alessandro Agostini, che la settimana ha pareggiato in casa contro l'Inter.

COME ARRIVA IL BOLOGNA - Luca Vigiani è pronto a confermare il 4-3-1-2 con Bagnolini in porta, mentre in difesa sono pronti Corazza, Amey, Stivanello e Cavina. A centrocampo spazio a Mihai, Casadei e Wieser, mentre Pyythia è in vantaggio su Rocchi per agire alle spalle di Pagliuca e Raimondo, pronto al rientro dopo una settimana di stop.

COME ARRIVA IL CAGLIARI - Scelte quasi definitive per Agostini: tra i pali c'è D'Aniello, in difesa pronti Zallu, Palomba, Conti e Iovu, mentre a centrocampo confermati Kourfalidis, Manca e Desogus. Il tridente d'attacco sarà formato invece da Schirru, Astrand e Tramoni.

Alla vigilia della sfida, ha parlato ai canali ufficiali del Bologna Tommaso Corazza, terzino classe 2004: "Sono contento del mio avvio, sto trovando molto spazio e non me l'aspettavo. Siamo un gruppo giovane, sono convinto che con il passare delle giornate prenderemo sempre più confidenza con questo campionato. Domani sarà una gara complicata: il Cagliari è una squadra molto esperta".

Appuntamento dunque a domani mattina: il Bologna vuole confermarsi dopo una splendida vittoria, con l'obiettivo di provare ad ottenere la prima vittoria casalinga.

 

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.