Musa Barrow Musa Barrow fonte immagine: Damiano Fiorentini / 1000cuorirossoblu.it

Calciomercato Bologna - Barrow in bilico: il Bologna valuterà le offerte per il gambiano?

Scritto da  Giu 24, 2022

Il Bologna è di fronte ad una stagione di grandi cambiamenti. Dopo quelli già decisi, annunciati e resi operativi in dirigenza, potrebbero presto arrivare quelli che riguardano la rosa. Infatti, potrebbero presto salutare alcuni protagonisti delle ultime quattro stagioni. Uno degli uomini su cui, pare, ci siano più riflessioni è Musa Barrow.

Il gambiano non ha dato continuità alle sue prestazioni. La sua storia rossoblù ha avuto un andamento molto altalenante e il calciatore non è riuscito a crescere come ci si attendeva. I 9 gol nei primi 6 mesi in rossoblù sono rimasti un unicum, e Musa è sembrato non avere la capacità di reagire ai momenti di difficoltà personale e di squadra, appiattendosi spesso a prestazioni insufficienti. Con l’arrivo di un nuovo management e l’arrivo di Marko Arnautovic, la sua posizione potrebbe essere in bilico, sacrificabile per far spazio ad un giocatore di livello superiore come quel Josip Ilicic, di cui tanto si parla negli ultimi giorni. Insicurezza che probabilmente è stata percepita ed è arrivata all’orecchio di diversi club in Italia e all’estero.

Barrow, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe finito nel mirino del Torino. Repubblica riporta un’offerta da circa 10 milioni di euro. Un’offerta che, ritoccata all'insù, potrebbe far vacillare il Bologna, dopo che l’attaccante ex Atalanta ha chiuso quest’ultima stagione con soli 6 gol all’attivo. Non solo il Toro, nelle scorse settimane qualche indiscrezione era giunta anche sull’interessamento del Fulham, appena tornato in Premier League, dopo l’ennesima stagione di vertice in Championship. Gli inglesi potrebbe spingersi anche oltre i 10 milioni. Tuttavia, per la squadra londinese Barrow rappresenterebbe un’alternativa al fantasista israeliano dello Shakhtar Donetsk Manor Solomon, peraltro in precedenza accostato proprio al Torino.

Il Bologna difficilmente potrebbe accontentarsi di un’offerta nell’ordine della decina di milioni per il suo attaccante. I rossoblù non potranno chiedere una cifra simile ai 19 milioni spesi appena un anno fa nell’estate 2021, ma certamente una cifra come quella che avrebbe offerto il Torino non potrebbe essere presa in considerazione senza trattare, soprattutto per non incorrere in una minusvalenza per un calciatore il cui valore tecnico non può essere messo in discussione.

Ultima modifica il Lunedì, 17 Ottobre 2022 20:30
Stefano Francesco Utzeri

Laureato in giornalismo all'Università di Parma, sto realizzando il sogno di raccontare lo sport a modo mio. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.