La Primavera torna alla vittoria. Battuta la Sampdoria in trasferta U.C Sampdoria

La Primavera torna alla vittoria. Battuta la Sampdoria in trasferta

Scritto da  Nov 04, 2022

 

 

L’anticipo dell’undicesima partita del Campionato Primavera va in scena al Centro Sportivo “Tre Campanili” di Bogliasco, in terra ligure. I blucerchiati ospitano il Bologna di Vigiani in cerca di riscatto dopo la sconfitta per 0-3 in casa contro la Fiorentina. La squadra di Felice Tufano prova a prendere punti per uscire dalla zona playout e scalare la classifica, i rossoblù invece cercano di avvicinarsi ancora di più alle squadre di vertice con l’obiettivo dei playoff scudetto.

I padroni di casa si schierano con un 3-4-2-1: tra i pali Tantalocchi, in difesa il trio Muller, Paoletti e Peretti, a centrocampo i due mediani sono Segovia e Conti con Porcu sulla fascia sinistra e Marocco sulla fascia destra, mentre in attacco c’è Ntanda con Malagrida e Migliardi alle sue spalle.

Gli ospiti rispondo con un 3-5-2: in porta Bagnolini, difesa a tre con Amey, Mercier e Diop, centrocampo a tre con Rosetti, Pyyhtia e Urbanski con Wallius e Corazza sulle fasce. In attacco spazio alla coppia Raimondo-Mazia.

Primo Tempo

Nei primi 15 minuti del match la partita si fa molto intensa e fisica con la Samp che prova a rispondere ai colpi del Bologna ma senza essere troppo pericolosa. Passano i minuti e i rossoblù prendono sempre più campo e si fanno pericolosi dalle parti di Tantalocchi. La prima occasione arriva dopo cinque minuti con un tiro di Corazza respinto dalla difesa blucerchiata. Continua ad attaccare la squadra di Vigiani con Raimondo che al 11’ prova a girare in porta il passaggio di Mazia ma il tentativo finisce alto. Scatenato il numero 10 del Bologna che pochi minuti dopo al 13’ arriva in area con una cavalcata pazzesca e prova l’imbucata in mezzo ma senza trovare i compagni. Al 15’ invece si fa pericoloso Pyyhtia, il finlandese prova a scavalcare il portiere della Samp con un lob di testa ma la palla finisce sopra la traversa.

Al 19’ prima ammonizione del match. Il giallo è diretto a Wallius dopo un brutto fallo a centrocampo. Dopo venti minuti dall’inizio della gara prova la reazione la squadra di casa che sfruttando un errore di Diop nel retropassaggio a Bagnolini era riuscita a passare in vantaggio con Ntanda, ma il gioco viene interrotto per un fallo commesso ai danni di un giocatore rossoblù. Al 26’ decisivo il portiere blucerchiato che respinge il tiro di Mazia da distanza ravvicinata e poi mette le mani anche sul tentato tap in di Raimondo da posizione più defilata. Tre minuti più tardi bella ripartenza felsinea con Mazia che trova in area Raimondo che tira ma trova le mani dell’estremo difensore sampdoriano. Il momento positivo degli ospiti continua e un minuto dopo al 30’ i ragazzi di Vigiani trovano il gol del vantaggio. Cross dalla destra che trova la testa di Mazia che rimette la palla dentro di sponda per il numero 10, il quale stavolta non si fa pregare e insacca alle spalle di Tantalocchi.

Verso la fine del primo tempo al 42’ si riaffaccia il Bologna dalle parti di Tantalocchi ma la conclusione si spegne a lato. La prima frazione finisce senza recupero. Il risultato rimane sullo 0-1 per gli ospiti che sono in vantaggio grazie al gol del suo attaccante in maglia numero 10. Da sottolineare una bellissima sintonia tra le due punte rossoblù che si cercano e si trovano molto bene tra gli spazi.

Secondo Tempo

Nella ripresa spazio a Leonardi e Chilafi al posto di Segovia e Marocco per la Sampdoria. Niente cambi invece per Vigiani. Al 47’ cerca la soluzione personale Rossetti che però non trova lo specchio della porta. Al 51’ trova invece il doppio vantaggio il Bologna con un colpo di testa di Urbanski che incrocia sul secondo palo dopo una pennellata di Pyyhtia da calcio d’angolo. Una rete molto importante soprattutto dopo che la Sampdoria aveva provato a rialzare la testa. Subito dopo il gol arriva il primo cambio per gli ospiti con Wallius che lascia il posto a Bynoe.

Al 55’ primo giallo anche in casa blucerchiata con Malagrida che viene ammonito dopo aver cercato di fermare Bynoe sulla fascia. Pericoloso con due corner al 65’ il Bologna che va vicino al triplo vantaggio. Chance al 67’ per i padroni di casa con Leonardi che in area prova la girata in rovesciata ma non trova il pallone. Nel frattempo attinge alla panchina Tufano per provare a pescare qualche jolly e quindi fuori Conti e dentro Caruana per la Sampdoria.

Al 72’ arriva la doppietta personale per Raimondo che con un assolo arriva in area e di sinistro scarica nell’angolino. Triplo vantaggio per il Bologna che prova ad archiviare il match a venti minuti dalla fine. Ultima azione della partita per l’attaccante rossoblù che dopo l’esultanza lascia il posto a Schiavoni ed esce chiedendo spiegazioni al mister per la sostituzione. Al 73’ neanche il tempo di godersi il gol appena fatto che la Sampdoria accorcia le distanze con Leonardi trovando il goal del 1-3.

A dodici minuti alla fine ci prova Schiavoni che solo in area calcia malissimo e la palla finisce fuori. Ribaltamento di fronte per la squadra di Tufano che trova il gol del 2-3 con Chilafi. Brutto errore di Amey che buca l’intervento sul pallone e l’attaccante blucerchiato deve solo appoggiare in porta. Ultimi dieci minuti di fuoco con i padroni di casa che cercano il pareggio e i ragazzi di Vigiani che provano a reagire e colpiscono una traversa. Minuto numero 88 e la Sampdoria trova uno spunto interessante con Leonardi che tira da posizione defilata ma Bagnolini si fa trovare pronto.

Dopo quattro minuti di recupero cala il sipario a Genova. Il Bologna ritorna alla vittoria e guadagna tre punti d’alta classifica per provare la rincorsa verso i playoff scudetto. Bella prestazione dei ragazzi di Vigiani che hanno imposto il loro gioco e colpito nei momenti giusti. Doppietta di Raimondo che si conferma sempre più leader della formazione Primavera con una prestazione importante da parte di tutta la squadra che ha saputo resistere nel finale alle avanzate blucerchiate.

Ultima modifica il Venerdì, 04 Novembre 2022 18:36