L’Opinione della Redazione - Bologna, la fascia sinistra non dà garanzie: a gennaio serve un rinforzo crediti immagine: Damiano Fiorentini per 1000 cuori rossoblu

L’Opinione della Redazione - Bologna, la fascia sinistra non dà garanzie: a gennaio serve un rinforzo

Scritto da  Dic 02, 2022

Ritorna oggi ''L’Opinione della Redazione'', la rubrica che dà spazio ai pensieri della redazione di 1000cuorirossoblu sui principali temi della settimana del Bologna, andando ad analizzare due diverse prospettive.

L'altra opinione la si può trovare cliccando qui

Fra 30 giorni si aprirà la finestra invernale di calciomercato. Il Bologna ha già chiara la linea da seguire: prima sfoltire la rosa, mandando a giocare quei calciatori che ad oggi non stanno trovando spazio (su tutti Vignato e Kasius), e solo dopo si procederà all’inserimento di due pedine funzionali al gioco di Motta.
Viste le grandi difficoltà incontrate in questo inizio di stagione sulla fascia sinistra, il primo rinforzo dovrebbe essere proprio un terzino che possa fare il titolare. Fin qui né Lykogiannis né tantomeno Cambiaso hanno dato le garanzie sperate, motivo per il quale la società è al lavoro per rinforzare la fascia sinistra. 
Lo ha confermato lo stesso Di Vaio in una recente intervista a Nettuno Bologna Uno: la società valuterà diversi profili che possano essere titolari anche nelle idee di Motta.
Certo, ci sarebbe poi da valutare la situazione relativa a Cambiaso, ma il terzino di proprietà della Juventus all’occorrenza potrebbe essere impiegato sulla fascia destra, con Posch che a quel punto riprenderebbe il ruolo originario di centrale.
Il principale nome che aleggia in città da ormai diverse settimane è quello relativo a Josh Doig, terzino sinistro in forza al Verona, che Sartori e Di Vaio avevano seguito già nella sessione estiva di mercato.
Il difensore scozzese ha già collezionato 496 minuti in questo campionato, andando a segno due volte (contro Sampdoria e Udinese) e fornendo due assist. Numeri non da poco per un terzino classe 2002 alla sua prima esperienza in uno dei massimi campionati europei.
La fascia sinistra non è di certo l’unico ruolo sul quale la società andrà ad operare nella prossima sessione di mercato, ma probabilmente è quello più urgente.
Tutto però dipenderà dalle cessioni: il Bologna ha una rosa assai folta e lo stesso Thiago Motta ha espresso la necessità di sfoltirla. Senza prima aver ceduto due o tre elementi viene difficile ipotizzare quale budget Saputo metterà a disposizione per il mese di gennaio, e da questo dipenderanno i prossimi acquisti.

Ultima modifica il Venerdì, 02 Dicembre 2022 20:09
Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.