Jesper Karlsson Jesper Karlsson Damiano Fiorentini/1000cuorirossoblu.it

Il Resto del Carlino – Rotazioni “obbligate” con il Verona: la rosa lunga aiuta Thiago

Scritto da  Ott 30, 2023

È una settimana atipica per il Bologna quella iniziata con la partita di sabato pomeriggio a Reggio Emilia: i Rossoblù giocheranno ben tre volte in sei giorni, complice la partita di domani al Dall’Ara contro il Verona per i sedicesimi di Coppa Italia e l’anticipo di campionato in programma venerdì, sempre in casa ma contro la Lazio. Le ultime defezioni di certo non aiutano, ma Thiago Motta aveva già in preventivo di effettuare qualche cambio: su alcuni è necessario non forzare la mano, mentre per altri è il momento di rimettersi in luce. 

(Quasi) due cambi per ruolo

Con Skorupski che non sembra poter essere coinvolto in questo tipo di ragionamento, le rotazioni del mister italo-brasiliano partiranno dalla difesa, dove alcune situazioni sono praticamente obbligate: al centro confermati Bonifazi e Calafiori, con Beukema che tenta il recupero per la Lazio, mentre sulle fasce torneranno da titolari Posch e Kristiansen. A centrocampo era previsto l’utilizzo di Oussama El Azzouzi ma invece oggi probabilmente sapremo di più sull’entità dell’infortunio occorso nel secondo tempo di sabato. Spazio quindi all’ormai coppia titolare: Freuler e Aebischer, senza escludere la presenza di Moro, il quale potrebbe trovare spazio a discapito di uno dei due. Anche Lewis Ferguson potrebbe partire dalla panchina domani: Giovanni Fabbian scalpita per avere minuti e domani potrebbe essere il momento adatto.

Karlsson deve sfruttare la sua occasione

Davanti il nome che tutti aspettano e si aspettano è solo uno: Jesper Karlsson. Il 10 non scende in campo da ben quattro partite e domani finalmente potremmo tornare a rivederlo. Motta rimane criptico quando si parla di lui, ma ormai lo conosciamo bene: Karlsson deve dare quanto chiede il mister in entrambe le fasi, e può partire da domani. Con lo svedese probabilmente tornerà titolare anche Dan Ndoye, il quale cerca ancora il primo gol per sbloccarsi definitivamente. Anche per il ruolo di prima punta, dove solitamente gravita l’insostituibile Joshua Zirkzee, ci può essere un cambio: non è da escludere l’impiego dal primo minuto di Sydney Van Hooijdonk, il quale dovrà giocarsi la sua chance al meglio nel caso venga impiegato.

Fonte – Marcello Giordano, Il Resto del Carlino

Omar Riahi

Appassionato sportivo dalla nascita con il sogno di raccontare gli eventi tramite le parole e la scrittura. Attualmente, aspirante giornalista sportivo e studente all’Università di Bologna.