Corriere di Bologna - Contro il Torino occasione d'oro: i tre punti varrebbero il quinto posto Crediti: Damiano Fiorentini - 1000 Cuori Rossoblù

Corriere di Bologna - Contro il Torino occasione d'oro: i tre punti varrebbero il quinto posto

Scritto da  Nov 27, 2023

Questa sera il Bologna scenderà in campo al Dall'Ara nel posticipo della tredicesima giornata di Serie A contro il Torino di Juric. Occasione d'oro per i rossoblù, che possono scavalcare la concorrenza in classifica e raggiungere i 21 punti, che significano quinto posto.

A caccia dei tre punti per continuare a sognare

Con una vittoria, la squadra di Thiago Motta si assicurerebbe, almeno per una settimana, il quinto posto, per continuare a viaggiare nelle zone nobili della classifica. Una occasione d'oro, che arriva in virtù delle sconfitte di Fiorentina ed Atalanta rispettivamente contro Milan e Napoli e del pareggio tra Monza e Cagliari. Contro i granata sarà uno "scontro diretto" valido per le zone di medio alta classifica, come riportato da Alessandro Mossini per il Corriere di Bologna. E, almeno da previsioni, non sarà una partita facile: i granata hanno ottenuto sette punti nelle ultime tre giornate e a loro volta, con una vittoria, potrebbero guadagnare punti ed effettuare il sorpasso sui rossoblù. La classifica, infatti, è ancora molto corta, e vede il Torino dodicesimo a 16 punti, ma ottenendo un successo scavalcherebbero ben 4 squadre, adagiandosi al settimo posto.

Come arrivano alla sfida Bologna e Torino?

I granata hanno ottenuto 7 punti in 6 trasferte giocate finora, mentre i rossoblù hanno vinto le ultime tre partite in campionato al Dall'Ara contro Lazio, Frosinone ed Empoli, e anche una quarta se si considera il successo in Coppa Italia contro il Verona. Per superare la squadra di Juric, servirà efficacia e soprattutto concretezza nell'area avversaria, in quanto il Torino concede pochi gol ed ha una difesa solida. A discapito di quanto racconta la differenza reti di -4 infatti, i piemontesi hanno subito 14 reti di cui 7 solamente contro Milan e Inter, pertanto sarà importante approfittare degli spazi aperti e di tutte le occasioni utili. Si profila un confronto tra due stili di gioco diversi, quasi opposti, non solo per il modulo ma anche per la filosofia e l'interpretazione delle gare: il Bologna di Motta infatti gestisce il possesso palla, mentre il Torino predilige le ripartenze veloci dopo aver atteso l'avversario.

Gli assenti, i dubbi e i giocatori da tenere d'occhio

Le luci del palcoscenico saranno quindi puntate su Zirkzee e Ferguson ma anche sugli esterni, vista l'assenza degli infortunati Orsolini e Karlsson che investirà quindi di responsabilità offensive Saelemaekers e Ndoye. Sarà invece assente El Azzouzi per un fastidio riscontrato in allenamento e ci saranno alcuni dubbi sulla difesa, con l'incognita Calafiori che può rientrare nel ballottaggio sia per il ruolo da difensore centrale al fianco di Lucumì che sulla fascia sinistra come terzino al posto di uno tra Lykogiannis e Kristiansen.

Fonte: Corriere di Bologna - Alessandro Mossini

Ultima modifica il Lunedì, 27 Novembre 2023 08:08
Roberto Ligorio

Classe 1998, laureato in Comunicazione a Roma, studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio più grande sogno: raccontare lo sport e viverlo da vicino. Ex cestista, oggi amante del Basket, della fotografia e del cinema.