Seguici su

Altri Sport

“3 TOCCHI” – SUPERLEGA VOLLEY ITALIANA

Pubblicato

il

Sir Safety Susa Perugia via Twitter


Settimana atipica quella appena trascorsa che ha visto il recupero della 6ª Giornata d’Andata, lo svolgersi dell’11ª Giornata e, soprattutto, il Mondiale per Club. La rassegna iridata si è svolta a Belo Horizonte e ha proclamato vincitrice del titolo la Sir Safety Susa Perugia. Questa kermesse è stata una vetrina importante per il nostro campionato dal momento che la finale è stata tutta italiana!

RECUPERO DELLA 6ª GIORNATA DI ANDATA

È stata Padova a vincere lo scontro con Siena per 3-0 (25-16, 25-20, 25-20) e a guadagnare preziosi punti per la salvezza in campionato: ottimo lavoro da parte dei ragazzi di Cuttini che hanno concluso il match con il 62% in attacco e il 58% in difesa; MVP dell’incontro: il belga Mathijs Desmet che, con 12 punti, ha consegnato la vittoria ai suoi. La società senese, a seguito della decima sconfitta stagionale, ha poi esonerato Paolo Montagnani dal ruolo di coach della squadra.

11ª GIORNATA DI ANDATA

Partita combattutissima quella andata in scena sabato sera tra Cisterna e Verona, la quale si è conclusa con un sontuoso 3-2 per gli ospiti; dopo un primo set giocato decisamente sottotono, la squadra di Stoytchev è riuscita a risollevarsi portano gli avversari addirittura al tie-break, vinto per 15-13. Tra le fila degli scaligeri spiccano le prestazioni di Keita (27 punti), Sapozhkov e Mozic (autori di 19 punti a testa), mentre, dopo 129’ di gioco, è Sedlacek il miglior marcatore laziale. Cisterna, grazie a punto fatto, può vantare l’ottavo posto in classifica, mentre ormai Verona si è abituata alle alte altitudini e stazione al terzo posto con 19 lunghezze.

Seconda vittoria stagionale per Siena che, nonostante il difficile periodo, si impone per 3-1 su una Monza poco lucida e molto fallosa: in casa senese domenica è andato in scena il “Petric-show”, con la stella serba che ha messo a segno ben 20 punti, seguito a ruota da Pinali (8 pts) e Biglino (8 pts). Chi, invece, ha trascorso un brutto weekend è stata Monza che, a causa della sconfitta in casa avversaria, non riuscirà a essere tra le squadre che parteciperanno alla Coppa Italia. Vanno comunque sottolineate le buone prestazioni di Davyskiba (16 pts) e Galassi (13 pts).

Padova si deve arrendere a Piacenza, nonostante il set strappato agli avversari: la formazione emiliana, ancora una volta, ha dimostrato di saper giocare una pallavolo di altissimo livello, con giocatori eccellenti in tutti i fondamentali. A fine gara il tabellino biancorosso recita 18 punti per Leal e 17 per Romanò. Padova dovrà ripartire da questa settimana per ricostruire riuscire a fare meglio nella seconda parte di campionato, puntando soprattutto sui suoi talenti Petkovic e Takahashi.

Vince Milano ed espugna il Pala Mazzola contro una Taranto che ha dato filo da torcere ai meneghini: dopo il primo set, però questi ultimi sono stati in grado di riprendere in mano la partita e portarsi a casa tre punti che valgono il settimo posto in classifica. A fine partita, capitan Piano ha commentato: “Penso che sia stata una bella partita con azioni lunghe. Il merito di entrambe le squadre. Aver creduto e aver vinto il terzo set è stato importante perché per noi ha coinciso con la svolta. Essere davanti 2-1 aiuta nella pallavolo. Sono molto contento, di essere rientrato in campo, ma lo ero già anche durante la settimana”.

 

RISULTATI

Top Volley Cisterna – WithU Verona 2-3 (13-25, 25-23, 25-20, 20-25, 13-15)

Emma Villas Aubay Siena – Vero Volley Monza 3-1 (26-24, 22-25, 28-26, 25-21)

Pallavolo Padova – Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (24-26, 17-25, 25-21, 20-25)

Gioiella Prisma Taranto – Allianz Milano 1-3 (25-23, 22-25, 22-25, 21-25)

 

CLASSIFICA

Sir Safety Susa Perugia 33, Valsa Group Modena 20, WithU Verona 19, Gas Sales Bluenergy Piacenza 19, Itas Trentino 19, Cucine Lube Civitanova 17*, Allianz Milano 17, Top Volley Cisterna 15, Vero Volley Monza 12, Pallavolo Padova 9, Gioiella Prisma Taranto 9, Emma Villas Aubay Siena 6*.

*1 partita in meno

 

MONDIALE PER CLUB

Domenica sera i Block Devils si sono laureati Campioni del Mondo in territorio brasiliano, alla conclusione di una settimana che ha visto un cammino perfetto per la squadra umbra. Trento, però, è stata comunque brava a mettere in crisi i propri avversari, ma, alla fine, l’esperienza e la tecnica hanno avuto la meglio. E così Perugia, grazie ai 16 punti di Plotnytskyi e i 9 di Herrera, si è laureata campionessa del mondo. Ancora una volta, la pallavolo italiana ha dimostrato di essere un’eccellenza a livello internazionale, in particolare con la premiazione di Michieletto a miglior attaccante e di Giannelli a miglior palleggio e MVP della rassegna.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv