Seguici su

Altri Sport

F1 – Gara, Sainz re d’Inghilterra, quarto Leclerc

Pubblicato

il


Carlos Sainz ha capitalizzato al meglio la partenza dalla pole position, vincendo il suo primo gran premio alla centocinquantesima occasione. Nella prima partenza lo spagnolo è stato superato da Max Verstappen, ma l’incidente occorso alla prima curva ha costretto la direzione gara ad interrompere la corsa. Nel secondo start Sainz è riuscito a mantenere la posizione sul rivale, mentre Leclerc viene sorpassato da Perez, riuscendo tuttavia a recuperare subito il terzo posto. Un contatto tra i due costringe però il messicano a rientrare per sostituire l’ala anteriore. Al decimo giro Sainz è vittima dii una folata di vento che lo costringe all’errore, cedendo la leadership a Verstappen. L’olandese è però vittima di una foratura qualche giro più tardi e le due Ferrari passano al comando. A dodici giri dal termine la Safety Car fa il suo ingresso in pista e la gara si tinge di giallo per la Scuderia di Maranello. Carlos Sainz viene fermato per ill cambio gomme, cosa che non viene fatta per Leclerc, che mantiene le sue coperture hard. Alla ripartenza il monegasco soffre con le sue coperture usate e non riesce a mantenere la prima posizione, venendo sopravanzato da Sainz, Verstappen e Hamilton, sul quale è protagonista di un sorpasso da manuale alla Copse, che però non basta per mantenere il terzo gradino del podio. Si tratta dii un’occasione mancata per la Ferrari, che fallisce la possibilità dii ottenere una bella doppietta, riuscendo comunque a tornare al successo.

 

Bocca asciutta per le AlphaTauri

Yuki Tsunoda sulla sua AT03 (source: redbullcontentpool.com)

E’ stata una domenica senza punti quella vissuta dall’AlphaTauri, nonostante le speranze della vigilia. Il contatto avvenuto ad inizio gara tra Tsunoda e Gasly, che ha costretto al ritiro il francese e danneggiato gravemente la vettura del giapponese, sarà motivo di lunghe discussioni nel post gara. L’episodio tra i due alfieri faentini ha infatti compromesso la gara dei due, buttando al vento tutto il lavoro fatto durante il fine settimana.

Yuki Tsunoda #22

“È stata una giornata difficile. La collisione che ho avuto all’inizio della gara era del tutto inevitabile, una macchina mi è venuta davanti di traverso e non ho potuto fare nulla. Per fortuna ho danneggiato solo l’ala anteriore e sono riuscito a rientrare ai box con la bandiera rossa e a continuare la gara con la ripartenza. Purtroppo, in seguito ho avuto un contatto con Pierre. Devo rivedere bene la situazione, ma al momento credo che avrei potuto aspettare un’altra occasione per passarlo. La mia velocità in curva era buona, quindi pensavo di riuscire a passare, ma non mi aspettavo che Pierre chiudesse la porta come ha fatto, quindi questo è un errore da parte mia. Voglio soprattutto chiedere scusa alla squadra. Dopo di ciò, ho subito danni alla vettura, era molto difficile da guidare e questo ha reso il resto della gara molto difficile per me”.

Pierre Gasly #10

“Dopo un weekend difficile, in realtà abbiamo migliorato un po’ le cose in qualifica, poi dopo la ripartenza della gara oggi stavo girando in settima posizione, eravamo in un’ottima posizione. In seguito all’incidente con Yuki ho danneggiato l’ala posteriore, quindi abbiamo dovuto ritirare la vettura. Ogni punto è prezioso, soprattutto in una stagione come questa, quindi sono deluso del risultato finale di oggi, perché si è trattato di una collisione non necessaria. L’incidente con Zhou è stato davvero spaventoso all’inizio della gara, è stato scioccante vederlo sottosopra, ma sono contento di sapere che sta bene, è la cosa più importante”.

 

Fonte: Comunicato Stampa Scuderia AlphaTauri

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv