Seguici su

Altri Sport

Forse non tutti sanno che… – Campioni olimpici

Pubblicato

il

Fonte Immagine: profilo Instagram Lauryn Williams


Ecco la nuova rubrica che racconta curiosità, aneddoti e fatti strani inerenti al mondo dello sport.

Nella storia delle Olimpiadi, soltanto cinque atleti sono riusciti a vincere delle medaglie sia nei giochi invernali che in quelli estivi. Ecco coloro che la Gazzetta dello Sport ha definito gli “atleti senza stagione“.

Eddie Eagen

Eddie Eagan è stato il primo ad aver compiuto tale impresa. Americano di Denver, studi in giurisprudenza all’Università di Yale, Eagan è stato avvocato, colonnello dell’esercito durante la Seconda Guerra Mondiale e persino campione olimpico: nel 1920 ha infatti partecipato ai Giochi d’Anversa, vincendo l’oro nel pugilato (categoria mediomassimi). Dodici anni dopo, poi, Eddie è salito nuovamente sul gradino più alto del podio nella disciplina bob a quattro ai Giochi olimpici invernali di Lake Placid del 1932.

Jacob Tullin Thams

Tullin Thams iniziò la sua carriera gareggiando nella combinata nordica ma quando la disciplina venne divisa in sci di fondo e salto con gli sci, il norvegese si specializzò nella seconda: considerato uno dei migliori saltatori degli anni Venti, nel 1924 vinse i Giochi di Chamonix-Mont Blanc. In seguito, però, l’atleta decise di lasciare gli sport invernali per dedicarsi alla vela e alle Olimpiadi di Berlino del 1963 fece parte dell’equipaggio che vinse l’argento nella classe 8 metri.

Christa Luding-Rothenburger

Ancora più eccezionale è il caso della tedesca Christa Luding (nata Rothenburger): la Luding-Rothenburger, infatti, è l’unica atleta della storia ad essere salita sul podio sia alle Olimpiadi invernali che a quelle estive nello stesso anno. Grande pattinatrice di velocità su ghiaccio, vinse quattro medaglie olimpiche: un oro nei 500 metri a Sarajevo 1984, un oro (1000 metri) e un argento (500 metri) a Calgary 1988 e infine un bronzo nei 500 metri ad Albertville 1992. Nel frattempo, però, il suo coach (diventato poi suo marito) la spinse ad allenarsi anche con la bicicletta con lo scopo di migliorare le prestazioni nel pattinaggio. Risultato: Christa ottenne una medaglia d’argento nel ciclismo di velocità su pista alle Olimpiadi estive di Seul 1988 (lo stesso anno dei Giochi invernali di Calgary). 

Clara Hughes

Stesse discipline della Luding-Rothenburger anche per la canadese Clara Hughes. L’atleta classe 1972 iniziò con il pattinaggio di velocità su ghiaccio, prima di macinare successi su successi nel ciclismo: alle Olimpiadi di Atlanta 1996, ad esempio, vinse due medaglie di bronzo (nella prova in linea e nella cronometro). Clara tornò poi a dedicarsi al pattinaggio di velocità, vincendo quattro medaglie anche ai Giochi olimpici invernali: un bronzo nei 5000 metri alle Olimpiadi di Salt Lake City 2002, un oro nei 5000 metri e un argento nell’inseguimento a squadre ai Giochi di Torino 2006 e infine un bronzo nei 5000 metri a Vancouver 2010.

Lauryn Williams

Atletica e bob, invece, le discipline in cui l’americana Lauryn Williams ha vinto medaglie olimpiche. La statunitense classe 1983 ha infatti guadagnato un argento e un oro ai Giochi di Atene 2004, rispettivamente nei 100 metri e nella staffetta 4×100 (insieme alle connazionali Angela Daigle, Muna Lee e Me’Lisa Barber). La Williams può inoltre vantare una medaglia d’argento alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014, vinta nella specialità bob a due assieme alla compagna Elana Meyers-Taylor (la Williams aveva il ruolo di frenatrice).
 
(Fonte: Gazzetta dello Sport, Wikipedia)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *