Seguici su

Altri Sport

MV News – AlphaTauri non si tocca, Ferrari in difficoltà in Bahrain. Ducati al top in Superbike

Pubblicato

il

redbullcontentpool.com


Franz Tost: “Per Red Bull, l’ AlphaTauri non è in vendita”

La scorsa settimana, durante i test pre-stagionali di Formula 1 in bahrain, era uscita l’indiscrezione che la Red Bull Gmbh, holding dell’universo dei due tori, volesse vendere l’AlphaTauri. “Ho avuto degli ottimi incontri con Oliver Mintzlaff (CEO Corporate Projects and New Investments di Red Bull GmbH, ndr), che mi ha confermato che gli azionisti non venderanno la Scuderia AlphaTauri e che la Red Bull continuerà a sostenere la squadra in futuro”, queste le parole di Franz Tost, team principal della squadra faentina, che smentiscono di fatto le speculazioni dei media. Che continua: “Tutte queste voci non hanno fondamento e la squadra deve rimanere concentrata per l’inizio della stagione per ottenere risultati migliori rispetto all’anno scorso”.

Anche in questo caso, come in quello di Binotto fuori dalla Scuderia Ferrari, la notizia è stata data direttamente dalla parte interessata, che non ha potere di decisione in questo ambito, e non dall’entità che ha effettivamente il controllo su un eventuale processo di vendita del team. Una smentita che, la storia ci insegna, potrebbe non essere scritta sulla pietra. Speriamo di sbagliarci.

Venerdì F1, Ferrari dietro a Red Bull e Alonso

Charles Leclerc (source: ferrari.com)

Il venerdì del primo weekend della stagione 2023 di Formula 1 ha dato un responso non propriamente aspettato alla vigilia. Fernando Alonso, fresco pilota Aston Martin, ha fatto siglare il miglior tempo nelle FP2. Dietro di lui Max Verstappen e Sergio Perez su Red Bull. Quarto Charles Leclerc con la sua Ferrari a quattro decimi, più indietro il compagno di colori Carlos Sainz. Ferrari e Mercedes si leccano le ferite, con lo spagnolo che parla di una SF-23 che “non si comporta come durante i test”. Il suo compagno di squadra, invece, commenta così la prima giornata dell’anno: “Il feeling con la macchina è migliore rispetto a quello che avevo nei test. Nei test è stato molto inconsistente, ma anche per via di come abbiamo messo in pista la macchina, perché la settimana scorsa abbiamo provato davvero tante cose”. Riguardo alle possibilità al sabato, Leclerc afferma: “Non credo che la Ferrari abbia la prestazione giusta per fare la pole, ma possiamo essere nelle prime posizioni. Ma anche se non saremo i più forti dovremo cercare di approfittare di tutte le opportunità che avremo in questo fine settimana”. Più lapidario Lewis Hamilton, ottavo con la sua Mercedes: “Paghiamo un secondo dalle Red Bull”. L’inglese ha dato però dati interessanti sul team di Maranello, che sembrerebbe più indietro di ciò che ci si aspettava alla vigilia: “Pensavo che la Ferrari fosse seconda. Ma credo che sul long run siamo abbastanza vicini a loro. Sembra che la Aston sia seconda e noi tra il terzo ed il quarto posto. Quindi siamo più o meno dove eravamo l’anno scorso, forse un po’ più indietro”. Sul passo gara, infatti, la scuderia campionessa del mondo è la migliore, seguita sorprendentemente da Alonso che potrebbe ambire al podio.

AlphaTauri non si è comportata bene in questo venerdì chiudendo le FP2 con Yuki Tsunoda 18° e Nyck de Vries 19°, dopo un FP1 più incoraggiante. Jody Egginton, direttore tecnico della scuderia romagnola, racconta così la giornata: “Durante le FP1 abbiamo affrontato un po’ di tutto. Per le FP2, abbiamo apportato diverse modifiche che ci hanno aiutato, insieme alla temperatura più bassa della pista. I piloti non avevano ancora il bilanciamento perfetto, ma non erano troppo lontani dall’obiettivo. Tuttavia, i tempi sul giro non erano competitivi, quindi abbiamo davanti a noi una notevole quantità di lavoro per capire perché sembriamo aver fatto un passo indietro rispetto al test.”

SBK, primo Rinaldi nelle seconde libere. Bautista cade ma è veloce

Michael Ruben Rinaldi (source: mediahouse.ducati.com)

Alvaro Bautista è stato molto consistente nel venerdì del round dell’Indonesia, sul circuito di Mandalika. Michael Ruben Rinaldi, sul finire della seconda sessione di libere, ha piazzato la zampata che lo ha portato al primo posto siglando un bell’1-2 Ducati, ma lo spagnolo si è mostrato senza rivali sul passo gara. Toprak Ratzgatlioglu con la sua Yamaha è a 157 millesimi dalla vetta ed è sembrato l’unico a reggere il ritmo dei ducatisti, mentre Jonathan Rea su Kawasaki sembra essere in difficoltà: quarto, sì, ma a sette decimi dal miglior tempo. In Supersport, Nicolò Bulega si è confermato il più veloce con la sua Ducati Panigale V2, ma i primi quattro sono racchiusi in meno di un decimo. “Abbiamo chiuso in testa entrambe le sessioni ma le sensazioni sono state molto differenti rispetto a quelle avute in Australia”, le parole del pilota romagnolo. “È chiaro che le condizioni dell’asfalto erano difficili per tutti, soprattutto nelle FP1 quando siamo stati i primi ad entrare in pista. Sono comunque soddisfatto perché il feeling con la moto non era affatto male. Domani senz’altro troveremo un circuito migliore e proveremo a migliorarci ulteriormente”.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv