Seguici su

Altri Sport

Corriere di Bologna – Arriva il Giro dell’Emilia a Bologna

Pubblicato

il

La città rossoblù si prepara ad accogliere l’Elite del ciclismo che con la gara maschile e femminile arriva in città per dare spettacolo ai tanti appassionati che saranno presenti

Domani torna il tanto atteso Giro dell’Emilia, che arriva sulle strade della città felsinea. Per l’occasione arrivano a Bologna alcuni dei nomi più importanti del ciclismo di oggi e anche per l’edizione di quest’anno le presenze illustri non possono mancare. La gara in territorio bolognese che termina con le difficoltà della salita di San Luca, dove i corridori dovranno passare per ben cinque volte, porterà anche migliaia di appassionati di ciclismo a bordo strada pronti ad inneggiare per i loro beniamini trasformando così il portico del colle della Guardia in uno stadio a cielo aperto. Il Gruppo Sportivo Emilia di Adriano Amici ha proposto un elenco partenti di livello mondiale sia nella gara maschile targata Granarolo sia in quella femminile sponsorizzata da Bper Banca, alla nona edizione.

Al via della gara maschile ci saranno: Tadej Pogacar, vincitore del Tour de France 2020 e 2021 arrivato poi secondo nell’edizione di quest’anno. Nairo Quintana, il britannico Gheoghegan Hart che conquistò il Giro D’Italia 2020, l’ex campione del mondo Julian Alaphilippe e anche grandi scalatori come Rigoberto Uran, l’inossidabile Alejandro Valverde – prossimo al ritiro dopo il Giro di Lombardia – l’inglese Simon Yates e l’italiano Giulio Ciccone oltre ad ex vincitori della corsa come Gesink, Bakelants e Chaves. Ci saranno anche due giovani in rappresentanza dei colori bolognese. Sono Simone Velasco, classe 1995 dell’Astana e il ventiseienne Lorenzo Fortunato dell’Eolo-Kometa che nel 2021 vinse la tappa dello Zoncolan. Tra le ragazze invece saranno presenti la lituana Leleivyte, favorita della corsa, mentre a difendere i nostri colori ci saranno Elisa Longo Borghini e Elisa Balsamo pronte a dare filo da torcere.

Adriano Amici si è espresso così come organizzatore dell’evento: “Meglio di così non poteva andare, con 16 squadre World Tour e tanti campioni al via. Dal 1988, anno in cui abbiamo iniziato a organizzare la corsa, cerchiamo di migliorarci e il successo di presenze lo testimonia: l’inserimento della salita di Medelana ha reso ancora più dura la corsa e poi un arrivo come il San Luca non ce l’ha nessuno. È una corsa che ha uno degli albi d’oro migliori al mondo.”

Basta guardare anche la lista di chi è già stato trionfatore per capirne l’importanza. Da Girardengo a Coppi passando per Bartali, Merckx, Motta, Moser, Ulrich, Basso e Roglic.

Le gare di domani partiranno da Carpi, prima volta per le donne in assoluto, terza per gli uomini dopo il 1976 e il 2000. La corsa femminile partirà alla 11.55 e sarà di novanta chilometri, passando per Cento e per diversi paesi della provincia bolognese per entrare in città a Borgo Panigale e affrontare la salita finale verso San Luca. La gara maschile partirà alle 11.10 e prevede 198,7 km di percorso con ben 2900 m di dislivello complessivo. Dalla provincia modenese verso Monteveglio poi si sale su per Luminasio prima di rientrare i città. La corsa sarà trasmessa su Rai Sport dalle 15.10 quando molto probabilmente i corridori arriveranno in città passando davanti alla Ducati per poi entrare da porta Saragozza sotto l’arco del Meloncello. Questo è l’inizio del percorso finale che porta verso San Luca che verrà scalato cinque volte. Lì si prevede grande spettacolo e molto probabilmente si deciderà il vincitore del Giro dell’Emilia numero 105.

Fonte: Corriere di Bologna, Alessandro Mossini

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv