Seguici su

Altri Sport

Warriors – I Warriors vicini a “cavalcare” i Dolphins – 29 Mag

Pubblicato

il


VICINI AL COLPACCIO……

Alla fine vincono i Dolphins 28 a 20, ma i nostri “Guerrieri” ci hanno provato fino alla fine. La formazione dorica, sostenuta da due americani di valore mantiene una meta di scarto e alla fine continua la propria marcia verso i play-off  da giocarsela contro i Lions di Bergamo.

Peccato perché i Warriors, in vantaggio a metà gara per 14 a 13, hanno provato a ribattere colpo su colpo, commettendo anche alcuni gravi errori che hanno poi pagato a duro prezzo.

L’incontro ha visto un grandissimo evento, rimarcato da tutto il pubblico presente: Marco Piva, uno dei più grandi Wide Receiver (ricevitore) italiani ha “compiuto” 100 Touch Down sul campo di Ancona che lo ha visto anche protagonista nelle fila della squadra marchigiana alcuni anni fa.

L’evento è stato sportivamente rimarcato da compagni ed avversari e dal pubblico presente che ha sottolineato la performance di un giovanotto che ha ancora grinta, classe e determinazione da vendere. Sarebbe stato un bel regalo per lui portare a casa i due punti, ma Ancona ha controllato meglio gli alti e bassi di un offense bolognese che ancora, ha stentato un po’ sotto la pressione degli avversari.

Ora parte la lunga settimana di avvicinamento al grandissimo evento finale del campionato 2014 del progetto Allblue: Sabato 31 maggio, alle ore 21, arriveranno i Rhinos di Milano.

I Warriors giocheranno l’ultima partita della regular season del campionato italiano; l’incontro si svolgerà  presso il centro sportivo della Lunetta Gamberini, oramai ribattezzato per tutti ALFHEIM FIELD, la Terra degli Elfi Guerrieri.

Gli ospiti saranno appunto i Rhinos di Milano , formazione storica, la prima vera nata a fine anni ’70. Come già rimarcato più volte, il significato di questo progetto è stato quello di portare avanti, in tutti i modi e fino alla fine, la valorizzazione dei giovani e dei giovanissimi giocatori italiani, privandosi degli americani che, oltre all’aspetto finanziario, soventemente hanno causato, senza alcuna colpa loro ci mancherebbe, l’impossibilità della crescita di alcuni talenti italiani. 

La società sapeva benissimo a cosa sarebbe andata incontro, ossia quello di abbassare molto il livello tecnico ed agonistico del team, con la forte preoccupazione di perdere tutte le 10 partite previste contro avversari che avrebbero schierato gli atleti di oltreoceano e la paura di dover poi accedere ai playout finali tra gli ultimi ed i penultimi.

Dopo 9 partite i Warriors ne hanno vinte 3 e perse 6, lasciandosi indietro le formazioni di Roma, Napoli e Ferrara e giocandosi, addirittura, il settimo posto proprio nell’ultimo scontro diretto con i Rhinos Milano. Un risultato esaltante e, ora lo possiamo anche affermare con maggior sicurezza, anche sottostimato, visto un paio di sconfitte arrivate più dall’inesperienza che dall’effettivo valore sul terreno.

Durante le quattro partite interne (Torino, Parma, Ferrara e Bolzano) il Popolo Guerriero, come vengono definiti i tifosi dei Warriors, ha risposto alla grandissima, riempiendo sempre la tribuna dello stadio facendo registrare, come succede da un decennio, il record di presenza di pubblico

 

Vi aspettiamo quindi Sabato 31, sarà la festa di Arrivederci al 2015 dei ragazzi bianco/blu del team del presidente Maurizio Benassi e del suo staff.

 

Saranno tantissimi i motivi di festa. Le Warriors Cheerleaders, al fianco del progetto guerriero, con la formazione senior e le giovanissime junior sia nei time out che durante l’intervallo tra il primo e il secondo tempo, il merchandising guerriero, con l’ultima occasione di trovare, prima dell’estate, i prodotti griffati Warriors da indossare con orgoglio in città ed in vacanza, la possibilità di trovare la piadina romagnola D.O.C. direttamente da Milano Marittima e la fresca birra alla spina del PUB N.10.

Oltre a queste consolidate iniziative, per rendere ancora più elettrizzante la serata, per questa occasione la grande novità sarà la musica di Roberto Milanesi aka El Brujo D.J., con il meglio della dance underground mondiale (Jambalay Recors – www.jambalay-record.com) per scaricare un po’ di sana adrenalina musicale su tutti i tifosi presenti; lo spettacolo sarà offerto da Graffio Tattoo, dal 1993 presente a Bologna.

In più avremo anche il cosiddetto Terzo Tempo, termine preso in prestito dal rugby, identifica la “quiete dopo la tempesta”. Dopo la partita gli atleti bianco/blu si sposteranno allo Chalet dei Giardini Margherita; un altro modo per salutarsi con gli amici e con chi vorrà continuare la serata guerriera anche dopo l’aspetto sportivo.

Per ultimo , ma non meno importante ci sarà da festeggiare Marco Piva nella sua città… la mitica Bologna…!!!

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv