Seguici su

Basket

Cento – Mecacci: “Contro Cividale un altro scontro diretto. Mitchell dovrà inserisi nei meccanismi, ma ci vuole tempo.”

Pubblicato

il

Crediti: Benedetto XIV Sella Cento - Profilo Facebook


A due giorni dalla sfida in programma domenica alla Baltur Arena tra Benedetto XIV Sella Cento e UEB Gesteco Cividale, valida per l’11esima giornata di campionato, il Coach biancorosso Matteo Mecacci si è espresso così nella conferenza stampa prepartita.

“Questa settimana è stata complicata perché Mussini si è allenato poco per la contusione subita contro Orzinuovi. Poi chiaramente mercoledì è arrivato Wendell Mitchell e quando arriva un giocatore nuovo, com’era successo due settimane fa con Max Ladurner, si impiega tempo per conoscersi. Però sapevamo che facendo questo inserimento avremmo avuto una vigilia complicata. Ci auguravamo di avere meno acciacchi fisici, ma non deve essere un’attenuante. Domenica sarà una partita importantissima per entrambe le squadre, sarà  un altro scontro diretto. Non ci sono partite facili in questo girone e anche Cividale è una squadra che ha cambiato un po’ pelle: nelle ultime due settimane ha inserito Vincent Cole, si è privata di Bartoli quindi credo che rientrerà Mastellari che nelle ultime partite era stato assente. Sarà una gara complicata anche per questo motivo.”

 

Sulle chiavi di analisi della partita. – “Le chiavi della partita di domenica sono sempre le solite, è chiaro che Cividale è una squadra che ha tenuto un’ossatura importante del campionato dell’anno scorso, giocatori che hanno fatto una stagione strepitosa da neopromossi arrivando quinti in stagione regolare; adesso stanno un po’ faticando, questo è dovuto sicuramente all’alta qualità del nostro girone. Noi dovremo cercare di replicare una partita difensiva come quella contro Orzinuovi sapendo che di là ci sono delle bocche da fuoco notevoli come Cole ma soprattutto Redivo.”

Su Wendell Mitchell. – “Mitchell lo stiamo conoscendo. Ha caratteristiche tecniche diametralmente opposte rispetto a Sabin. Lui è un giocatore più veloce, più esplosivo sul primo passo, che fa dell’uno contro uno la sua caratteristica principale. Si trova sicuramente a suo agio quando gioca con il blocco sulla palla, perciò dovremo cercare di metterlo nel comfort migliore per entrare all’interno del nostro sistema. La società ha fatto uno sforzo e per questo vanno i ringraziamenti perché comunque sia non è mai scontato investire in questo periodo dell’anno. Tra l’altro è la prima volta da quando sono qui che cambiamo un giocatore più per scelta che per reale necessità fisica, visto che negli anni si sono susseguiti degli avvicendamenti anche dei giocatori stranieri, soprattutto per infortunio. Wendell dovrà inserirsi, non lo vogliamo caricare di eccessive pressioni sin da subito. Credo che ci potrà dare una mano e poi come tutti i giocatori nuovi sarà il lavoro settimanale e il tempo che lo faranno inserire dentro i nostri meccanismi.”

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *