Seguici su

Basket

Le parole di Mecacci sulla ripresa degli allenamenti in vista del recupero contro Chieti

Pubblicato

il


Da alcuni giorni la Tramec Cento è tornata ad allenarsi al completo, in vista della ripresa del campionato, che per i biancorossi sarà mercoledì 19 alle 20,30 contro Chieti. 

Dopo il periodo di stop e la quarantena di tutto il gruppo squadra la cosa più importante per il coach toscano è riportare in condizione i giocatori, senza forzare troppo i carichi di lavoro perché dopo un periodo così lungo di inattività e in vista del tour de force che vedrà la Benedetto XIV impegnata in 4 partite in 11 giorni dal 19 al 30 gennaio, il rischio di infortuni muscolari è elevato e da scongiurare a tutti i costi. Un’altra problematica che lo staff tecnico deve gestire è che i giocatori non hanno gli stessi giorni di allenamento nelle gambe(perché sono tornati ad allenarsi alla spicciolata man mano che si negativizzavano, quindi il livello di preparazione fisica non è omogeneo). 

I giocatori stanno bene, ma avrebbero bisogno di qualche giorno di allenamento in più per ritrovare la condizione e tempi di recupero e riposo maggiori tra una partita e l’altra. Questo non è possibile perché la Tramec è in corsa per accedere alle finali di Coppa alle quali parteciperanno le squadre classificate ai primi quattro posti dei due gironi di serie A2(i recuperi casalinghi contro Chieti e Chiusi sono le 2 partite dell’andata che Cento deve ancora giocare, mentre le trasferte a Verona e Latina sono partite del girone di ritorno). 

Contro Chieti la Tramec dovrà giocare una partita di grande cuore e generosità per sopperire alla condizione fisica tutt’altro che ottimale e mercoledì sera sarà importante il supporto e il calore della tifoseria biancorossa che dovrà spingere e sostenere la squadra nei momenti di difficoltà che inevitabilmente ci saranno anche perché mercoledì Chieti, pur essendo stata colpita dal covid come Cento, avrà già disputato un paio di partite e ripreso confidenza con il basket giocato. 

Da segnalare la bella iniziativa della società che ha visto una delegazione di giocatori fare visita all’hub vaccinale di Cento per portare regali autografati e stare vicini ai bambini e alle bambine che hanno partecipato alla giornata di vaccinazione pediatrica.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv