Seguici su

Basket

Punto Virtus – La campagna abbonamenti aprirà al mercato?

Al via lunedì la Campagna Abbonamenti 2024/25 della Virtus Bologna

Pubblicato

il

Virtus CdA
©Virtus Pallacanestro

La Virtus Segafredo Bologna ha annunciato nella giornata di ieri l’inizio della Campagna Abbonamenti 2024/25 fissata per lunedì 1 luglio 2024. Una data insolita rispetto al passato, l’anno scorso per esempio il via arrivò solamente il 24 agosto, ma quest’anno le novità saranno diverse, a partire dai primi mesi presso l’Unipol Arena.

Le novità riguardo gli abbonamenti

Ancora niente di ufficiale, se non come anticipato la data d’inizio della Campagna, ma il primo step sembra riguardare i vecchi abbonati che avranno dei vantaggi premiandone la fiducia e l’attaccamento. Le fasi saranno quindi due, che potrebbero vedere prezzi differenti, ovviamente più bassi per chi sarà pronto a dare fiducia al progetto anche a “scatola chiusa”. Difficile immaginare che da qui a lunedì non possa però arrivare almeno un’ufficialità in entrata o magari il chiarimento delle situazioni riguardanti Shengelia e il rinnovo di Abass.

La Virtus vanta indubbiamente tifosi affezionati alla maglia, che a palazzo sono sempre stati presenti anche nei momenti più bui, ma per una campagna abbonamenti di successo ci vorranno anche certezze su quello che sarà il livello del prossimo roster.

All’alba del mercato

Definiti tutti gli aspetti societari con l’assemblea che si terrà domani non è quindi da escludere una prima ufficialità in entrata. L’ambiente, che fino a questo momento ha pazientemente atteso, è pronto ad accogliere nuovi profili che possano dare continuità ad una stagione appena finita con la delusione dello scudetto perso ma che alle spalle ha un percorso di assoluto livello in Eurolega.

I profili in orbita Virtus riguardano principalmente i ruoli di playmaker e guardia, dove l’intenzione dei bianconeri sembra quella di aggiungere due giocatori. Chris Jones rimane, nonostante le cifre importanti (sicuro un buyout da 300mila euro da versare al Valencia) l’obiettivo primario, ci sono poi Marcus Foster, Luca Vildoza e Jordan Loyd. Senza escludere dei nomi a sorpresa ai quali la Virtus potrebbe aver già lavorato sotto traccia.

Intanto proprio l’Eurolega rimarrà il traino della prossima stagione, e il passaggio all’Unipol Arena definito ieri tra Gherardi, Baraldi e Sabatini (in quanto gestore dell’impianto) è stato fatto in funzione della massima competizione europea. Passare nuovamente i primi mesi al Paladozza, per quanto storico ed affascinante, avrebbe rappresentato inevitabilmente minori introiti dal botteghino.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv