Seguici su

Basket

Serie A2 22/23, il Recap della 4^ giornata. Impresa della Tramec Cento a Udine, terza vittoria consecutiva per la Effe

Pubblicato

il

Sono le emiliane a prendersi le luci del palcoscenico in questa quarta puntata del Recap di Serie A2 LNP.  Per la Tramec Cento vittoria di carattere, sofferta fino all’ultimo ma alla fine i BiancoRossi sono riusciti a portare a casa due punti preziosi contro una diretta concorrente per la promozione in LBA. Vetta della classifica ottenuta ma ancora non solitaria: Forlì ha ottenuto un’altra importante vittoria e si si prospetta avversaria decisamente complicata in chiave promozione.

Luci anche per la Fortitudo Kigili Bologna, che raggiunge la sua terza vittoria consecutiva e sei punti in classifica dopo un’altra partita combattuta punto a punto ma, fortunatamente, il crollo psicologico visto contro San Severo e contro Cento dopo l’intervallo questa volta non c’è stato. Ottimo segnale di crescita per la squadra di Coach Dalmonte. Parlare di Playoff è ancora troppo presto, ma il sistema di gioco proposto da entrambe le formazioni è rapido ed incisivo in attacco, compatto e chiuso in fase difensiva. Questo il Recap della quarta giornata della serie A2 LNP.

 

Girone Verde

UCC Assigeco Piacenza – E-Gap Stella Azzurra Roma 81 – 72

Stella Azzurra ancora ultima in classifica e, con questi ritmi, raggiungere la salvezza sarà complicato. Piacenza mantiene il controllo della partita fino all’intervallo, portandosi in vantaggio di 13 punti alla fine del primo tempo. Vittoria rabbiosa dopo la sconfitta contro la Reale Mutua all’Overtime. Gherardo Sabatini ancora una volta Top Scorer della squadra.

2B Control Trapani – Urania Milano 80 – 90

Milano inizia il match con grande aggressività e segna 32 punti nel primo quarto. Nel secondo, Trapani reagisce, ma non riesce a mantenere i ritmi degli avversari al rientro dall’intervallo. Urania vince guidata dai punti di Montano e Giddy Potts, autore però di una brutta prestazione dall’arco (1/11). Decisiva la statistica dei liberi: 18 segnati contro i 10 della formazione di casa.

Ferraroni Juvi Cremona – Moncada Energy Agrigento  59 – 69

Incredibile vittoria in rimonta per Agrigento, che dopo essere stata sotto di 13 punti all’intervallo torna poi in campo segnando a raffica. Ferraroni prova a progeggersi e resistere all’aggressività e al pressing degli uomini di Coach Cardelli, ma crolla sotto i punti e il gioco di squadra avversario. Non bastano i 21 e 19 punti rispettivamente di Allen e Blake per Cremona, che per il momento mantiene una bassa posizione di classifica e, con questi risultati, il rischio Playout è concreto.

Benacquista Assicurazioni Latina – Vanoli Basket Cremona 73 – 79

Cremona è la vera mattatrice di questo girone. Dall’inizio della stagione ancora nessuna sconfitta, compresa la vittoria in Supercoppa LNP. Latina però, a discapito di quanto si possa pensare visti i risultati ottenuti finora dalle due formazioni, regge bene e anzi va addirittura vicina all’impresa: punteggio in bilico fino all’ultimo e vantaggi alternati quarto per quarto. Nel finale, Vanoli si porta in vantaggio ma viene raggiunta dai liberi di Alipiev. Benacquista crolla però nel tempo supplementare, concedendo 12 punti e segnandole solo 6. Da segnalare le prestazioni di Mike Lewis, che purtroppo per la formazione di casa sbaglia i tiri finali che avrebbero potuto concedere la vittoria, e di Alibegovic e Lacey per la Vanoli, fino a questo momento migliori giocatori dei lombardi.

Acqua S.Bernardo Cantù  – Gruppo Mascio Treviglio  68 – 58

Cantù si conferma di nuovo una delle principali candidate ai Playoff per questo Girone. Dopo la sconfitta nel Big Match contro la Vanoli Cremona, il rischio era di non riuscire a reagire psicologicamente, ma così non è stato. I lombardi mantengono ben saldo il secondo posto in classifica. Decisivo il secondo quarto, conclusosi con il parziale di 22-11 che ha in seguito indirizzato la gara. Fondamentale la differenza a rimbalzo, con Nikolic vero Rim Protector per Cantù: potrà essere una pedina chiave della stagione la sua fisicità e centimetri?

Reale Mutua Torino – Novipiù Monferrato Basket 82 – 72

Reale Mutua vince ancora e di nuovo in casa. Nonostante i tre punti di penalizzazione, i piemontesi si stanno avvicinando rapidamente alla zona Playoff e sembrano in grado di poterli raggiungere, visto l’ottimo gioco espresso in fase offensiva soprattutto. I punti in transizione di Pepe, Guariglia e De Vico, tra i più difficili da marcare nell’intero Girone, daranno filo da torcere a tutte le contendenti alla promozione quest’anno. Da segnalare la doppia-doppia di Aaron Carver, che realizza 13 rimbalzi e 10 punti, ma non bastano a mantenere Novipiù nelle alte posizioni di classifica.

 

Girone Rosso

Apu Old Wild West Udine – Tramec Cento 69 – 72

Impresa incredibile della Tramec, che riesce a superare al Carnera di Udine una Apu guidata da Coach Boniciolli in splendida forma, nonostante i 4 giocatori fuori per COVID-19. Vetta della classifica mantenuta e ora puntare in alto non è più un’utopia. Splendida partita dei Top Player di entrambe le squadre: Isaiah Briscoe (29 punti) e Derrick Marks (28 punti). La Apu aveva

RivieraBanca Basket Rimini Tassi – Group Ferrara 80 – 65

Rimini rialza la testa dopo tre sconfitte consecutive in altrettante partite. Sfida vinta principalmente grazie al dominio a rimbalzo: la statistica finale recita 45 rimbalzi (di cui 15 di Ogbeide, oltretutto autore di una doppia doppia con anche 16 punti) contro i 27 di Ferrara. Potrà essere l’inizio del momento positivo per gli emiliani?

Fortitudo Kigili Bologna – Umana Chiusi  71 – 67

Terza vittoria consecutiva per la Effe, ancora una volta sofferta dopo il rischioso finale di San Severo. Dopo un inizio complicato, con l’intervallo che recitava una quasi totale parità, sono salite in cattedra le stelle della squadra di Coach Dalmonte. Thornton, Cucci, Aradori e Barbante sono infatti andati tutti in doppia cifra. Nonostante la differenza ai liberi, la Effe ha ora 6 punti in classifica e l’obiettivo Playoff, seppur non dichiarato, è sicuramente alla portata.

Giorgio Tesi Group Pistoia – UEB Gesteco Cividale 80 – 61

Cividale gioca alla pari fino all’intervallo, poi crolla. Pistoia vince nettamente il terzo quarto e vola via grazie ai punti ed i rimbalzi di Varnado. Sei punti in classifica per i toscani, per la Gesteco invece altro crollo dopo un inizio strabiliante. Riprendere quota sarà difficile ma non impossibile: riusciranno a confermarsi la sorpresa della stagione, come hanno dimostrato finora?

OraSì Ravenna – HDL Nardò  82 – 79

Ravenna riesce finalmente a vincere la sua prima partita della stagione grazie ad una prestazione semplicemente incredibile di Bernardo Musso, autore di 30 punti ma anche Top Rimbalzista e Top Assistman del match per la sua squadra. Vittoria importante in chiave salvezza e punti fondamentali da cui ripartire e provare a incatenare vittorie.

Caffè Mokambo Chieti – Unieuro Forlì  59 – 70

Forlì vince ancora e non accenna ad arrestarsi. Assieme a Cento, in questo girone è l’unica squadra a non aver ancora mai perso in questa stagione. Dopo un inizio terribile, con i soli tragici 5 punti segnati nel primo quarto, Forlì si è poi ripresa reagendo con grinta e personalità, dominando il secondo quarto e chiudendo la pratica nell’ultimo, dove il parziale finale recita 29 a 17. Non bastano i 17 punti di Darryl Jackson con un ottimo 3/3 dall’arco per Chieti, che perde in casa per la prima volta in stagione.

Staff Mantova Allianz – Pazienza San Severo (ND)

Il recupero tra queste due squadre verrà giocato il prossimo 30 novembre 2022.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv