Seguici su

Basket

Una Virtus in crescendo controlla Valencia e porta a casa la vittoria per 87-74!

Pubblicato

il

Foto Virtus Pallacanestro


VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – VALENCIA BASKET 78 – 81 (18-20, 26-12; 21-25, 22-17)

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 12, Lundberg 11, Belinelli 16, Pajola 9, Dobric n.e, Shengelia, Hackett 5, Mickey 14, Polonara 5, Zizic 4, Dunston 8, Abass 3. All: L. Banchi  

Valencia Basket: Harper 5, Puerto, Reuvers 7, Pradilla 8, Anderson 4, Jones 20, Inglis 1, Jovic 5, Robertson, Davies 9, Ojeleye 9, Pangos 6. All: A. Mumbru 

 

La cronaca 

Quintetti iniziali: 

Virtus Bologna: Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia, Dunston 

Valencia: Pangos, Jones, Anderson, Inglis, Davies 

Avvio all’insegna dell’equilibrio tra le due compagini, la difesa Taronja parte subito aggressiva mettendo in difficoltà i bianconeri che inizialmente trovano buoni tiri fin quando il nervosismo non sale in cattedra portando gli ospiti al primo mini vantaggio di quattro punti dopo i primi 5’ di gioco. È solo sul finale di quarto che le Vu Nere riescono ad alzare i ritmi a livello offensivo, le problematiche difensive rimangono sul pick and roll da ribaltamento, lo 0/3 da sotto di Reuvers favorisce però Zizic e compagni che dal parziale subito riescono a risalire sul 18-20. (Da segnalare l’infortunio rimediato da Shengelia che lo ha costretto ad abbandonare il campo).  

I secondi dieci di gioco non iniziano brillantemente per i ragazzi di Banchi che si ritrovano subito sul -5 prontamente ricucito da Lundberg-Pajola che obbligano Mumbru al timeout per l’atteggiamento dimostrato dai suoi nelle due azioni precedenti. Diminuisce la qualità degli attacchi ancora dominati dalle difese intense messe in campo dalle due squadre, complice anche l’alta permissività dei contatti concessa dagli arbitri, le Vu Nere riescono comunque a costruire un piccolo vantaggio sul +6 firmato Belinelli dai 6,75. È proprio il capitano a chiudere in crescendo regalando ai propri compagni il primo vantaggio in doppia cifra della gara, le squadre entrano così negli spogliatoi sul 44-32. 

Rientra bene la Virtus dall’intervallo, avvicinandosi al gioco interno che porta soluzioni offensive redditizie per Dunston e compagni che si portano sul +15. Le Vu Nere non riescono a mantenere alta la qualità del proprio gioco incappando in alcune palle perse di fila prontamente sfruttate dagli ospiti che si riportano sul -9 obbligando così Banchi al timeout. Una seconda parte di terzo quarto di difficoltà per i bianconeri che subiscono tanto in difesa dal solito Jones, si chiude così sul 65-57 il penultimo atto della gara. 

Rientra ancora bene la Virtus con una doppia giocata attacco difesa da parte di Polonara, che porta energia alla squadra, Valencia non demorde e torna sempre sul filo della singola cifra di svantaggio, a 5’ dalla fine è ancora Chris Jones a portare il risultato sul 76-67. L’ingresso in campo di Lundberg porta ordine in attacco dove prima Pajola dai 6,75 e poi Mickey con il rimbalzo offensivo che frutta due punti riportano i padroni di casa sul +15, il 2/2 ai liberi ancora di Pajola porta gli ultimi due minuti di gara ad una sfida solamente sulla differenza canestri. Il finale recita 87-74 e la Segafredo conquista il suo diciassettesimo successo ribaltando anche la differenza canestri.  

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *