Seguici su

Bologna

Bologna, il calendario di Serie A: l’avvio “equilibrato” non deve trarre in inganno

Ecco il calendario del Bologna per la prossima Serie A: un avvio da non sbagliare, e una gestione che dirà molto delle ambizioni dei Rossoblù.

Pubblicato

il

Vincenzo Italiano raccontato da Leonardo Colucci, ripresa degli allenamenti (© Bologna FC 1909)
Vincenzo Italiano (© Bologna FC 1909)

Non c’è solo il calciomercato, ma anche tutto il resto. E tutto il resto si chiama Serie A. Qualche settimana fa, la Lega Serie A ha dato il via alle danze e le attenzioni erano rivolte al calendario della prossima stagione. Un calendario che non ha riservato le “sorprese” dello scorso anno per il Bologna, anzi.

L’avvio di fuoco della scorsa stagione è un ricordo lontano: si può definire abbastanza “equilibrato”, dove l’insidia principale è il Napoli di Antonio Conte alla seconda giornata. È importante che i Rossoblù partano subito con le marce giuste, per rimanere sin da subito nella zone che contano.

Bologna, il calendario: Udinese, Napoli e Empoli prima della pausa

Come detto nel paragrafo introduttivo, la partenza “di fuoco” della scorsa stagione è solo un ricordo lontano per il Bologna. I Rossoblù apriranno le danze nel weekend del 18 agosto davanti ai propri tifosi contro l’Udinese, in un test “diverso” dal Milan dello scorso anno, ma comunque da non sottovalutare.

Il primo banco di prova per il nuovo Bologna targato Vincenzo Italiano sarà alla seconda giornata: la prima trasferta in quel del Maradona, contro Antonio Conte e il suo Napoli, dirà molto della forza e delle ambizioni dei Rossoblù, ma anche ovviamente degli avversari. Il trittico iniziale, prima della pausa nazionali, si concluderà ancora al Dall’Ara, contro l’Empoli. Proprio il Dall’Ara si dovrà dimostrare il fortino dove sono state costruite le maggiori fortune del Bologna da Champions League.

Alla ripresa, le insidie portano il nome di Atalanta e Milan

Dopo la prima pausa a settembre, la Serie A si fermerà di nuovo a inizio ottobre. Il Bologna affronterà in fila Como, Monza, Atalanta e Parma. L’insidia principale, manco a dirlo, sarà la Dea di Giampiero Gasperini, diretta concorrente dei Rossoblù per i posti europei. Da non sottovalutare però il Como, neopromosso e con tutta l’intenzione di fare un campionato di rilievo, per quanto riguarda almeno la zona salvezza, e nemmeno il Parma, che ha dimostrato la sua forza nello scorso campionato di Serie B.

Dopo la seconda pausa, il livello si alza: Genoa in trasferta, Milan, Cagliari e la doppia trasferta contro Roma e Lazio, per un mese di novembre che vedrà anche l’impegno proprio in Champions League per il Bologna.

Se c’è una persona che ha dimostrato di saper gestire impegni ravvicinati nelle ultime stagioni è Vincenzo Italiano: il nuovo tecnico del Bologna ha concluso le ultime due annate alla Fiorentina arrivando praticamente in fondo a tutte le competizioni disputate, ruotando con abilità tutti gli elementi della rosa. A lui il compito di affrontare una prima parte di stagione che, come detto in precedenza, dirà molto delle ambizioni dei Rossoblù per la prossima annata.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *