Seguici su

Bologna

Bologna – L’Under 17 cade in casa contro il Genoa: il Grifone passa per 1-2

Pubblicato

il

Bologna FC 1909

Oggi alle ore 15 Bologna e Genoa si sono sfidate con i propri allievi nazionali Under 17. La formazione di mister Biavati si presenta al match da terza in classifica dietro a Juventus e Torino, con quest’ultimo che però aveva giocato una partita in più (vittoria per 4 a 0 contro il Napoli). Il Genoa invece è appena fuori la zona playoff, ovvero sesto in classifica con 16 punti e a -2 dai Rossoblù. La partita per il Bologna è fondamentale per rimanere attaccata alla zona alta della classifica, dato che il prossimo turno ci sarà lo scontro diretto proprio contro la Juventus fuori casa. 

La formazione 

Mister Biavati schiera un 4-3-3 tutto 07’, con qualche novità rispetto all’ultima partita contro la Sampdoria. Tra i pali abbiamo Barra, che prende il posto di D’Autilia rispetto alla partita contro i blucerchiati, in difesa Vassallo, Cichy, Tsioungaris e Gori (C), mentre il centrocampo è formato da Zonta Boni e Saputo, nipote del Presidente. Davanti il tridente è composto da Mazzetti, Castaldo e Negri. 

A disposizione: D’Autilia, Muzzarelli, Colasanto, Minelli, Mioli, Di Costanzo, Urbanski, Fiaschi, Sadiku, 

Arbitro: Cortese della sezione Bologna.

Assistente 1: Caminati della sezione Forlì

Assistente 2: Marchica della sezione Bologna

PRIMO TEMPO

Subito pericoloso il Bologna: cross dalla destra di Negri che però Castaldo non riesce a sfruttare, mancando il pallone a pochi passi dalla porta. Non si fa attendere però la risposta del Genoa, che sblocca la partita al 10’ del primo tempo. È Nuredini a segnare, il quale dopo aver sfruttato un rimbalzo ambiguo arrivato da un lancio della propria difesa, si trova a tu per tu con il portiere e non sbaglia. I rossoblù provano a reagire: al 13’ sempre Negri, nel primo tempo il migliore dei suoi, mette una palla rasoterra che Castaldo riesce ad agganciare soltanto con il tacco, non riuscendo però ad imprimere la forza adeguata. Al 18’ di nuovo i Grifoni si rifanno avanti con Marconi entra in area grazie ad uno scambio con Odero e prova ad incrociare sul secondo palo, trovando però la pronta risposta di Barra. La partita Centro Sportivo Cavina adesso sembra essere un po’ bloccata, con poche occasioni ma tanti contrasti a centro campo. Alla mezz’ora arriva uno squillo del Bologna su calcio d’angolo, con Tsioungaris che svetta in mezzo alla mischia, ma la sua incornata finisce sopra la traversa. Ancora Genoa, che finora ha sempre spinto molto sulla propria fascia destra. Da una rimessa laterale la palla arriva al limite dell’area dopo una serie di contrasti, e sul pallone si fionda Chad che con un tiro di potenza centro lo specchio della porta, trovando però i Guanti di Barra che manda in calcio d’angolo. Infine, nell’ ultima azione del primo tempo sempre Tsioungaris si rende pericoloso su calcio d’angolo sparando però ancora una volta alto.  

SECONDO TEMPO

Due cambi ad inizio ripresa per mister Biavati: entrano Muzzarellli e Di Costanzo al posto di Cichy e Boni. Arriva il raddoppio del Genoa al 4’: indecisione della difesa del Bologna su una lunga rimessa laterale, sbuca tra i centrali sempre Nuredini che sigla una doppietta colpendo dall’area piccola. Immediata la risposta del Bologna: punizione dalla trequarti offensiva battuta con un cross rasoterra sul primo palo che Zonta col tacco riesce a deviare in rete. 2 a 1 al Cavina. Si scalda il clima in tribuna per l’arbitraggio: secondo molti sarebbero arrivati troppi pochi fischi fino ad ora. Occasione Genoa dopo 10 minuti nel secondo tempo. Il numero 9 Ndulue scappa verso la porta sorprendendo la linea difensiva dei rossoblù molto alta, prova poi a saltare Barra che invece è bravissimo a bloccare il pallone, sventando il terzo gol dei Rossoblù. Al 22’ non ce la fa il capitano Gori, che lascia il posto a Fiaschi. Altra punizione defilata per il Bologna a metà del secondo tempo, con il pallone che arriva a Castaldo dopo qualche contrasto: spalle alla porta, il numero 9 in acrobazia riesce ad impattare il pallone nell’area piccola, ma il tiro è troppo debole per impensierire il portiere avversario. A 10’ dalla fine si rinnova la sfida interna tra Ndulue e Barra, ancora una volta vinta dall’estremo difensore. Dopo una galoppata sulla fascia destra, l’attaccante genoano entra in area ma trova ancora una volta il portiere classe 07’ che lo ferma con un intervento in spaccata. In questi minuti finali gli ospiti sembrano più reattivi fisicamente. A pochi minuti dalla fine, sempre Nuredini in contropiede entra in area, salta un difensore e conclude sul secondo palo con un tiro che finisce largo, graziando il Bologna. Nel recupero, per quanto lungo, nessuna occasione. I ragazzi di Biavati cadono in casa 2 a 1 contro il Genoa.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *