Seguici su

Bologna

Bologna, Torino, Monza e Fiorentina: in quattro per un posto, chi la spunterà?

Pubblicato

il

Damiano Fiorentini/1000cuorirossoblu.it

La classifica dopo il 37esimo e penultimo turno di Serie A ha aggiunto un ennesimo capitolo alla rincorsa dell’ottavo posto, quest’anno ambito per via di una possibile esclusione dalle competizioni UEFA della Juventus, adoperata dello stesso organo europeo. Ma in che modo potrebbe avvenire tutto ciò? L’organo presieduto da Aleksander Čeferin ha avviato un’inchiesta interna parallela a quella della giustizia italiana che potrebbe intervenire a sfavore della compagine bianconera. In ogni caso, oltre a questo risvolto fuori dal rettangolo verde, è bene ricordare che l’ottava piazza, in generale, permette, alla squadra che lo conquista, di partire dagli ottavi di finale nella prossima Coppa Italia, e di avere il fattore campo nella partita secca: tutto ciò non è un dettaglio irrilevante. Per queste motivazioni quindi ben quattro squadre arrivano a giocarsi il piazzamento all’ultima giornata e così classificate attualmente: Torino 53, Fiorentina 53, Monza 52, Bologna 51. I Rossoblù non hanno certamente il destino nelle proprie mani ma anzi, scenderanno in campo al “Via del Mare” già consapevoli dei risultati dei Viola e dei Granata, che giocheranno rispettivamente venerdì e sabato. Proveremo ora ad analizzare le partite delle quattro pretendenti in ordine di classifica: in un possibile arrivo a pari punti, entrerà in gioco la classifica avulsa.

TORINO – INTER – I Granata, sabato alle 18,30, ospiteranno la formazione guidata da Simone Inzaghi, che nell’ultimo turno ha guadagnato matematicamente l’accesso alla Champions League tramite il campionato in vista della prossima stagione. Questo non è un dettaglio da sottovalutare: l’Inter, esattamente una settimana dopo, giocherà la finale di Champions a Istanbul contro gli inglesi del Manchester City, e con la qualificazione già in tasca, può permettersi di attuare un ampio turnover in vista di quella che, presumibilmente, è la partita più importante della stagione per la formazione meneghina. Il Torino arriva al match con un’ambizione diversa rispetto a quella dei nerazzurri, e il pronostico potrebbe essere assolutamente ribaltabile nel caso in cui Inzaghi decidesse di risparmiare la maggior parte della rosa a disposizione in vista di Istanbul. Con una vittoria, il Torino è sicuro dell’ottavo posto e in quel caso né il risultato del Bologna e né quello delle altre pretendenti può inficiare il destino dei Granata. 

SASSUOLO – FIORENTINA – La formazione Viola sarà la protagonista della prima partita dell’ultimo turno: i ragazzi di Italiano saranno di scena al Mapei Stadium di Reggio Emilia venerdì alle 20,30, per sfidare il Sassuolo. Il tecnico della Fiorentina inevitabilmente attuerà dei ragionamenti in vista della seconda finale della loro stagione, quella che li attende a Praga mercoledì 7, quando i Viola affronteranno il West Ham nell’atto conclusivo della Conference League, la quale qualifica la squadra vincitrice direttamente alla fase a giorni della prossima Europa League. Un po’ come per l’Inter, possiamo esprimerci in merito al fatto che quella è la partita più importante della stagione per la Fiorentina, soprattutto dopo aver perso in finale di Coppa Italia proprio dai nerazzurri di Milano. Il Sassuolo non ha obiettivi concreti per questa ultima giornata, visto che anche con una vittoria raggiungerebbe momentaneamente il 12esimo posto, in attesa dell’Udinese, ma potrà sicuramente schierare la formazione migliore, essendo l’ultimo impegno stagionale. Con una vittoria, la Viola escluderebbe da ogni possibile calcolo Monza e Bologna, e metterebbe pressione solamente al Torino, che in quel caso sarebbe costretto a vincere.

ATALANTA – MONZA – Il Monza scenderà in campo in contemporanea ai Rossoblù, e anch’esso in trasferta: domenica sera sarà ospite dell’Atalanta di Giampiero Gasperini, per una partita nella quale i brianzoli (così come il Bologna, ndr), conosceranno già i risultati acquisti rispettivamente da Fiorentina e Torino nei giorni precedenti. In ogni caso, la Dea è una formazione ostica da affrontare soprattutto in casa, e, pur essendo certa di partecipare ad una competizione europea nella prossima stagione, per avere la certezza di giocare l’Europa League deve portarsi a casa i 3 punti. Il Monza, invece, saprà se dovrà giocare per un obiettivo concreto, e cioè l’ottava piazza, o per onorare la sua già formidabile classifica, che l’ha portata da essere una neopromossa dalla Serie B a giocarsi un possibile piazzamento europeo in una sola stagione.

LECCE – BOLOGNA – Il Bologna affronterà l’ultimo impegno di questa stagione in trasferta, dovendo sfidare al “Via del Mare” il Lecce. I salentini, nell’ultimo turno di campionato, hanno ottenuto la salvezza matematica in Serie A sconfiggendo proprio il Monza al 101esimo minuto, in un finale thriller per la formazione di mister Baroni. Con quel successo, la partita di domenica sera sarà in ogni caso una festa per i giallorossi, che potranno godersi l’applauso della propria gente per aver ottenuto il risultato sperato e che gli permetterà di disputare il massimo campionato anche nella prossima stagione. Il Bologna, così come detto in precedenza per il Monza, scenderà in campo consapevole dei risultati di Fiorentina e Torino. Anche i Rossoblù, quindi, non saranno artefici del proprio destino, e sapranno solo sabato sera se potranno giocare per raggiungere l’obiettivo ottavo posto, o semplicemente per battere il record di punti già eguagliato contro il Napoli, oltre che per dare l’ennesima grande soddisfazione ai tifosi, ringraziati da Thiago Motta pubblicamente per il supporto dato durante tutta la stagione.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *