Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Calafiori all’Arsenal: operazione da oltre 50 milioni

Il numero 33 rossoblù è pronto a salutare dopo una sola stagione: direzione North London

Pubblicato

il

Riccardo Calafiori (© Damiano Fiorentini)
Riccardo Calafiori (© Damiano Fiorentini)

Riccardo Calafiori è sempre più vicino a lasciare il Bologna, direzione Londra e più precisamente a nord della Capitale inglese, all’Arsenal. Mentre uno dei fan più noti dei Gunners, Keir Starmer, trionfa alle Elezioni in Regno Unito, il club londinese chiude un’acquisto multimilionario. L’Arsenal, infatti, è ormai vicinissimo a chiude l’accordo da oltre 50 milioni che porterà Calafiori in Premier League. Un’operazione che spiega perfettamente l’ascesa stupenda e prepotente che ha avuto il talento del difensore romano nell’ultimo anno in rossoblù.

Il Bologna ha raggiunto l’obiettivo

Quando prima degli Europei Calafiori sembrava destinato alla Juventus, in tanti avevano storto il naso. Non attendere le eventuali prestazioni di Riccardo durante la manifestazione continentale sarebbe stato un peccato. I bianconeri, forti di un accordo col giocatore, si diceva giocassero su cifre ben più basse dei 50 e passa milioni che i rossoblù accetteranno dall’Arsenal. Poi Luciano Spalletti, la pazienza del Bologna e il talento di Calafiori hanno richiamato la Premier League e l’Arsenal che ha accelerato più del Chelsea e ha seminato la timida concorrenza di PSG e Bayer Leverkusen.

A quel punto, con tre titolarità su tre all’Europeo e il riconoscimento internazionale del valore di Riccardo, i rossoblù hanno eretto definitivamente il muro insormontabile per la Juventus di Motta. L’ex allenatore del Bologna avrebbe tanto voluto Riccardo con sé, ma su certe cifre i bianconeri non possono competere. E Sartori lo sapeva… Il suo messaggio era chiaro, l’altra sera quando ha parlato di “altri mercati” rispetto a quello italiano rappresentato dalla società torinese. Calafiori sarà venduto a peso d’oro, non alla Juventus, non in Serie A, ma all’estero, all’Arsenal in Premier League. Un trasferimento che corona anche il desiderio di Riccardo di confrontarsi con il rinomato torneo d’Oltremanica.

I numeri dell’operazione Calafiori-Arsenal

Arrivato meno di un anno fa dal Basilea, Calafiori lascerà Bologna dopo una stagione fantastica a livello personale. I rossoblù l’avevano acquistato dalla Svizzera per 4 milioni e, per abbassare la cifra cash, avevano accettato una percentuale molto importante sulla futura rivendita: 50%. Il Basilea, dal canto suo, ci aveva visto giusto sul potenziale futuro di Calafiori. Una prospettiva che, né Mourinho né Alexander Blessin allenatore del Genoa, non avevano visto.

Al netto delle spese per l’acquisto sostenuto e solo in piccola parte ammortizzate, il Bologna percepirà 22 milioni dalla cessione di Calafiori. Sì, perché l’altra metà andrà al Basilea. Il totale della vendita sarà alla fine di circa 53/55 milioni di euro. Non tutti sull’unghia, sia chiaro, ci saranno compresi anche dei bonus al raggiungimento di alcuni obiettivi. Per il giocatore invece è pronto un contratto che tra parte fissa e bonus dovrebbe superare i 4 milioni di euro annui. Circa 5 volte quello che ha percepito nell’ultimo anno in rossoblù.

Che futuro in maglia Gunners?

Non sarà ovviamente tutto rose e fiori il futuro di Calafiori in Terra d’Albione. Il giocatore romano ha tutte le caratteristiche del difensore moderno, modernissimo che piace ad un tecnico come Mikel Arteta, allievo prediletto di Pep Guardiola. Tuttavia, all’Arsenal Calafiori troverà tanta concorrenza come accaduto ad un altro centrale allievo di Motta come Jakub Kiwior. Sul centrosinistra, infatti, non c’è tanto spazio nella difesa a quattro dei Gunners, giacché il posto è solitamente occupato dal brasiliano Gabriel Magalhaes (che, senza infortunio a fine stagione, sarebbe ora titolare nel Brasile in Copa America).

Ecco perché è possibile che Riccardo, lavorando bene, con professionalità, come nell’ultima stagione, potrebbe rubare il posto ad un altro ex rossoblù come Takehiro Tomiyasu. Il giapponese è diventato il titolare della fascia sinistra dei londinesi, ma l’arrivo di Calafiori potrebbe modificare l’idea di Arteta. Il tecnico spagnolo potrebbe imitare il suo maestro Guardiola e schierare Calafiori a sinistra, di fatto, imitando la linea da quattro centrali con Calafiori a sinistra, Gabriel e Saliba al centro, White a destra.

Fonte: Matteo Dalla Vite, La Gazzetta dello Sport

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv