Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Ci sono ancora due visti disponibili per il mercato degli extracomunitari

Pubblicato

il


Analizzando bene i nuovi acquisti che il Bologna ha fatto in questa ultima sessione di mercato, grazie ad una modifica del regolamento Figc (che rende agli svizzeri e britannici lo status di “europei”), si potrà ben notare come l’Area Tecnica di Giovanni Sartori e Marco Di Vaio non abbia portato sotto le due torri nessun extracomunitario.

In buona sostanza, nonostante le visite nel continente Sudamericano (per esempio per il Mondiale U20) e nonostante la partnership stretta con la società serba del Vojvodina, nessun brasiliano o “slavo” è giunto alla corte di Thiago Motta, perché l’Area Tecnica ha volutamente optato per giocatori che già conoscessero il campionato italiano (Freuler e Saelemaekers) o che provenissero da esperienze europee (Coppe comprese, come Calafiori, Ndoye, Kristiansen e Karlsson), perchè l’adattamento successivo alla nostra Serie A fosse il più semplice possibile, pur con i distinguo del caso, variabili da giocatori a giocatori.

Essendo così rimasti due visti per extracomunitari è possibile che il mercato di gennaio si focalizzi sul Sudamerica (moltissimi i giocatori visionati di quell’area, i primis quel Cardoso che potrebbe arrivare se il nostro centrocampo necessitasse di un rinforzo), comprando poi giocatori che avrebbero il tempo per adattarsi al nostro calcio, in vista della prossima stagione (24/25).

 

(Fonte Marcello Giordano – RdC)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *