Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Non convocato per Roma, Vignato piace a Sassuolo e Frosinone

Pubblicato

il

Non convocato per la prima partita ufficiale del 2023, Emanuel Vignato è ormai ad un passo dall’addio al Bologna. Il fantasista italo-brasiliano ha un contratto che lo lega alla società rossoblù fino al 2024, ma ad ambo le parti non sembra esserci la voglia di proseguire un rapporto che nell’ultimo anno e mezzo è andato a deteriorarsi dal punto di vista tecnico, visto che l’ex Chievo anche di fronte ad un minutaggio calante non ha mai dato convincenti segni di reazione. Nonostante il cambio guida tecnica le cose non sono comunque cambiate e con Thiago Motta, che richiede una rosa più ristretta le possibilità di permanenza e rilancio in maglia Bologna si sono azzerate.

Così, dopo le voci estive su Sampdoria e Monza, per gennaio si è tornati a parlare di cessione del nome 55 rossoblù. Su di lui, in attesa di altri interessamenti, ci sarebbero in questo momento soprattutto due compagini. La prima, in ordine di importanza, sarebbe il Sassuolo. Secondo quanto riportato dal giornalista di DAZN, Orazio Accomando, i neroverdi sono alla ricerca di un uomo che sappia giocare tra le linee e sugli esterni e l’idea Vignato, magari in prestito, sarebbe ben gradita dal tecnico Dionisi. La seconda, riportata dal sito gianlucadimarzio.com, sarebbe la pista che lo riporterebbe in Serie B sempre in gialloblù con la maglia del Frosinone. I laziali al momento sono in testa alla classifica del campionato cadetto e cercano un profilo di altissima qualità tecnica per completare il reparto offensivo. Fabio Grosso conta già su un reparto di assoluta qualità per la categoria, ma l’idea Vignato segnerebbe un cambio di passo che punta diritto alla promozione in Serie A.

La corsa a Vignato sembra essere solo all’inizio, vedremo nelle prossime ore come evolverà. L’impressione è che sia per lui che per Denso Kasius, l’addio alla maglia del Bologna sia questione di pochi giorni.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *