Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Questione Zirkzee: nel mirino di Motta (Stadio)

Thiago Motta lavora con Giuntoli per puntare Zirkzee alla Juventus. Resta il Milan, ma il Bologna potrebbe infine essere il beneficiario.

Pubblicato

il

Joshua Zirkzee e Thiago Motta
Joshua Zirkzee e Thiago Motta (© Damiano Fiorentini)

Joshua Zirkzee rimane una figura centrale nei piani ambiziosi di Thiago Motta, nonostante il mistero che avvolge i suoi spostamenti dopo il viaggio in moto con la moglie Angela e l’annuncio social della firma con la Juventus. Si dice che Thiago, ancora nella sua villa a picco sull’oceano a Cascais, continui a lavorare incessantemente al mercato insieme a Giuntoli, con il quale condivide una visione comune e piani precisi.

Tra le trattative in corso, tra cui spiccano quelle per il terzino Wendell, gli esterni Greenwood e Luis Henrique, e l’affare quasi concluso per Douglas Luiz, una trattativa meno visibile ma vitale è quella per Zirkzee, richiamato inaspettatamente dalla nazionale olandese.

Le caratteristiche speciali di Joshua Zirkzee

Zirkzee, si è visto, possiede un “terzo occhio” sul campo, capace di individuare spazi e opportunità che sfuggono ad altri. Questa qualità, affinata durante il suo secondo anno al Bologna sotto la guida di Thiago, ha trasformato l’ex attaccante del Bayern in un profilo unico nel panorama calcistico italiano. Con 11 gol all’attivo, il suo score è migliorabile, ma la sua capacità di giocare a tutto campo lo rende prezioso.

«È un ragazzo speciale, un leader naturale», ha dichiarato Motta, che vede in Zirkzee un elemento chiave anche per la Juventus. Nel piano tattico di Thiago, Zirkzee potrebbe agire dietro a Vlahovic, offrendo flessibilità in una stagione lunga e impegnativa.

Le strategie Juve

Il caso di Vlahovic è complesso: con uno stipendio netto di 12 milioni, la sua cessione è difficoltosa, ma per Motta questo potrebbe diventare un vantaggio tattico. I costi dell’operazione per Zirkzee sono elevati. «Non vogliamo cedere nessuno, ma Joshua ha il potere di decidere il suo futuro», ha ribadito l’ad del Bologna, Fenucci. L’attaccante olandese, con un salario di 4 milioni più bonus e una clausola di 40 milioni, rappresenta un investimento significativo per chiunque sia interessato.

Caso Milan

Il Milan, che sembrava in vantaggio per l’acquisto, ha rallentato per due motivi. Il nuovo allenatore Fonseca preferisce un centravanti d’area come Giroud, diverso da Zirkzee. Inoltre, l’agente del giocatore, Kia Joorabchian, chiede una commissione di 15 milioni, una cifra che il Milan non è disposto a pagare.

Il Bologna attende pazientemente, pronto a beneficiare di eventuali sviluppi favorevoli. Se nessuno accetterà le richieste del procuratore di Zirkzee, il club potrebbe presentarsi in Champions League con il più conteso attaccante della Serie A, dimostrando la validità del loro investimento iniziale.

Fonte: Stadio

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv