Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Raimondo, la Serie B osserva interessata. Possibile prestito per il centravanti della Primavera?

Pubblicato

il


Arnautovic infortunato, Zirkzee infortunato e anche Barrow infortunato. Non è un periodo fortunato per il Bologna, che ieri al Dall’Ara ha risentito della mancanza di un centravanti o perlomeno di un uomo con caratteristiche sufficienti a riempire il vuoto lasciato dagli infortuni. Per questo motivo, in tanti speravano di vedere ieri Antonio Raimondo, se non dal primo minuto almeno a partita in corso. Invece, il giovane centravanti cresciuto nel settore giovanile rossoblù, pur convocato, ha osservato i compagni dalla panchina per l’intera partita.

GLI OCCHI DELLA SERIE B. Dalla partita di ieri è stato quindi “tratto il dado”: Raimondo deve giocare e trovare minutaggio. Il ragazzo probabilmente non viene ritenuto ancora pronto dallo staff tecnico e da mister Thiago Motta per essere una valida alternativa ai giocatori della rosa della prima squadra. Dall’altra parte le ottime prestazioni in Primavera e il Campionato Primavera stesso cominciano a stare un po’ stretto al giovane centravanti originario di Ravenna. Così, innanzitutto da parte del giocatore, e probabilmente da parte del Bologna è emersa, secondo quanto riportato da TuttoMercatoWeb quest’oggi, la voglia e la necessità di vedere Raimondo impegnato nella sua prima esperienza da professionista e lontano dal “nido”. La soluzione più semplice e più immediata sembra essere quella della Serie B, categoria che negli ultimi anni ha dato spazio a diversi giovani di talento e dalla quale si registrano interessamenti vari.

L’ESTATE AZZURRA. I 12 gol del passato Campionato di Primavera 1 e i 4 già segnati in questa stagione, in cui è stato anche diverse volte aggregato alla prima squadra, cominciano a diventare cifre interessanti. Il giocatore, nonostante i 18 anni, sembra essere pronto per fronteggiare una sfida più importanti. L’interessamento della Serie B, poi, non è un caso. Al di là del nostro campionato nazionale, in estate il ravennate si è reso protagonista del bel percorso della Nazionale under 18, guidata d Daniele Franceschini, che a Orano, ai Giochi del Mediterraneo ha conquistato la medaglia d’oro. In quell’occasione Raimondo potrebbe aver colpito più di un osservatore, grazie soprattutto alla vena realizzativa che ha mostrato nelle partite in terra algerina.

SOLUZIONE GIUSTA? È evidente che il Bologna e il ragazzo scommettono sul talento per trovare minutaggio altrove. Non sarà ovviamente facile, ed è comprensibile che qualcuno a Bologna storca il naso in caso di prestito in Serie B, dove comunque tante squadre hanno ancora un obiettivo da raggiungere e non baderà al talento, quanto al reale apporto immediato per raggiungere questi risultati. L’esperienza di Cangiano prima ad Ascoli due anni fa, a Crotone lo scorso anno, e adesso quella che si sta per concludere prematuramente a Bari, certamente preoccupano per via del poco spazio trovato, ma ogni crescita di un giocatore è di per sé una scommessa e in questo il Bologna e chi di dovere non sentono che Raimondo è già pronto per affrontare la A. Giusto? Solo il tempo ce lo dirà, intanto presto scopriremo se questi interessamenti si tramuteranno in occasioni concrete o se Raimondo dovrà rimanere a Bologna in attesa di ritagliarsi anche solo un piccolo spazio. Di certo la volontà del giovane attaccante rossoblù è quella di trovare spazio con la maglia del Bologna prima o poi, come ammesso da lui stesso in un’intervista a 1000 Cuori Rossoblu appena prima di Natale.

 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *