Seguici su

Bologna

Calciomercato Bologna – Torna di moda il nome di Martins Pereira. I retroscena sul mercato di gennaio

Pubblicato

il


Corsi e ricorsi. In casa Bologna il mercato si scalda e tra i tanti nomi ce ne sono alcuni che “ritornano”. È il caso di Martins Pereira, classe 1997 di proprietà dello Young Boys (ex squadra anche di Aebischer), ma in qualche modo anche di Calvin Ramsay.

IL RETROSCENA. Martins Pereira e Calvin Ramsay erano già lo scorso gennaio due obiettivi concreti del Bologna che decise infine di non affondare il colpo per nessuno dei due. Ma che cosa accadde? Per il lussemburghese 25enne dello Young Boys, in gennaio, ci fu l’ok di Sinisa Mihajlovic. Il calciatore fu proposto al tecnico dall’ex responsabile dell’area tecnica Riccardo Bigon e col suo benestare, in teoria, l’ex dirigente rossoblù era chiamato a portare il calciatore sotto le Due Torri. Tuttavia, Bigon decise all’ultimo di virare sul compagno di Pereira, Michel Aebischer, battendo in una sfida di mercato il Cagliari, mentre a Mihajlovic venne comunicato che Martins Pereira non sarebbe stato ceduto dai gialloneri di Berna salvo poi essere spedito in prestito allo Spartak Mosca. L’altro retroscena, con qualche dettaglio in più, è quello legato a Calvin Ramsay. Obiettivo rossoblù per la fascia destra, per cui poi arrivò Denso Kasius, Ramsay nella giornata di ieri è diventato come previsto da mesi un giocatore del Liverpool, ma a Bologna possono mangiarsi le mani. A gennaio, i rossoblù avevano trovato l’accordo con club e calciatore per portare lo scozzese dell’Aberdeen a Bologna. L’operazione, condotta da Bigon in collaborazione con l’agente Silvio Pagliari in veste di intermediario, era sul punto di concludersi quando l’allora dirigente rossoblù decise, nonostante l’ok di Mihajlovic su Ramsay, di virare verso Denso Kasius. Un dietrofront che ha lasciato spiazzato Aberdeen, Pagliari e agenti di Ramsay, e che proprio l’intermediario aveva provato ad evitare. La sensazione è quella che Bigon, che aveva sentito la sua posizione traballare, decise di puntare sul meno caro (1,5 milioni in meno) esterno olandese. Inutile dire che, come è noto, questo risparmio non è servito a salvare il posto.

RITORNO NEL MIRINO. Intanto, anche Sartori in collaborazione con Marco Di Vaio ha rimesso nel mirino proprio il centrocampista dello Young Boys Christopher Martins Pereira, che da luglio diventerà un calciatore dello Spartak dopo il riscatto. Difficile dire se, dopo l’acquisto definitivo, i moscoviti saranno interessati a rinunciare al calciatore, il Bologna però lo ha messo in cima alla lista, consapevole che pure Sinisa Mihajlovic sarebbe d’accordo con l’arrivo del centrocampista lussemburghese. Tra le alternative è poi spuntato anche Yangel Herrera (qui la sua scheda), centrocampista dell’Espanyol, in prestito dal Manchester City.

 

fonte: Claudio Beneforti, Stadio

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *