Seguici su

Bologna

Campagna abbonamenti: obiettivo blindare Fort Dall’Ara

La prima fase della Campagna abbonamenti ha raggiunto e superato le 18mila tessere. Perchè sarebbe così importante attestarsi a 22/23mila tessere come numero di tessere?

Pubblicato

il

La squadra prima di Bologna - Udinese, serie A 23/24 a Fort Dall'Ara( © Damiano Fiorentini)-abbonamenti
La squadra prima di Bologna - Udinese, serie A 23/24 a Fort Dall'Ara( © Damiano Fiorentini)-abbonamenti

La fase uno della campagna abbonamenti si è chiusa ieri con un dato assolutamente positivo, segno che Ferguson e compagni hanno inciso nei cuori dei tifosi con l’eccellente scorsa stagione.

Infatti la comunicazione del Bologna Fc 1909 ieri ha raccontato che oltre 18mila abbonati sono corsi ai botteghini per rinnovare o acquisire ex novo i tagliandi per la stagione 2024/25. Da venerdì 5 inizia la fase due, dove tutti possono acquistare i tagliandi rimasti. E qui viene il bello.

Il confronto con le precedenti campagne abbonamenti

Perchè 18mila, che per gli ultimi 5 anni è best performer, è un punto di partenza, che può essere solo migliorato e il mercato può aiutare a migliorare il dato.

Se andiamo a pescare nella memoria, dati migliori di questo (che comunque è al momento parziale), sono attribuibili a stagioni che si tuffano in un lontano passato di 25/30 anni.

Il migliore è sicuramente l’anno di Baggio (1997/98), quando il Divin Codino giocò in maglia rossoblù, dove le tessere emesse furono 27.33.

L’anno successivo, quello dove il Capitano diventò Beppe Signori (1998/99), gli abbonamenti toccarono quota 23.070. Al terzo posto troviamo l’annata del ritorno di Pagliuca (eravamo allora nel 1999/00), dove i tagliandi acquistati raggiunsero quota 22.842.

Altre due annate (quella del 1996/97 e quella 2000/01) ebbero un discreto successo con, rispettivamente, 19.154 e 19.906. E se queste due annate sono raggiungibilissime, quota 23mila potrebbe essere un ottimo obiettivo.

Blindare Fort Dall’Ara

Perchè quota 22/23mila potrebbe essere così importante? Perchè oltre a dare una forte spinta economica iniziale alla Società, garantirebbe, a prescindere, un “blocco” di tifosi rossoblù significativo per ogni partita in casa.

E se ai 23mila, per ogni home match si aggiungessero anche solo 2/3mila occasionali (se la squadra riproponesse un’annata tipo 23/24, i numeri, per l’entusiasmo, sarà più alto), sarebbero solo 5mila il bacino di utenza per la tifoseria avversaria.

Questo permetterebbe così di creare il “dodicesimo” in campo, rendendo ancora una volta Fort Dall’Ara un campo ostico da affrontare per qualunque avversario.

(Fonte M. Giordano – Resto del Carlino)

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *