Seguici su

Bologna

Corriere di Bologna – Bologna sterile, i rossoblù sono diventati prevedibili

Pubblicato

il

Fonte immagine: Bologna FC


Sei partite senza vincere pesano sulla testa e sul fisico del Bologna che nelle ultime settimane ha faticato e non poco nel rendere al massimo delle sue possibilità. Uno dei dati più preoccupanti di quest’ultimo mese e mezzo di stagione è la difficoltà del Bologna nell’andare in rete. Sono appena cinque i gol segnati dal Bologna nelle ultime sei partite, di cui appena tre su azione. Un segno inequivocabile che la squadra rossoblù sta faticando sul piano del gioco.

POSSESSO STERILE. I rossoblù sono improvvisamente diventati sterili, orizzontali e prevedibili. Merito anche delle avversarie che hanno capito che il Bologna di Motta cercava immediatamente le tracce verticali, sorprendendo le difese altrui. Ecco perché nelle ultime gare, i rossoblù sono apparsi poco concreti e hanno dato la sensazione di accontentarsi di mantenere il possesso senza mai riuscire ad affondare il colpo. In tre delle ultime sei gare, i rossoblù, come dice Motta, hanno dominato il gioco toccando anche il 72/73% di possesso palla.

Tuttavia, questo possesso, appena in due occasioni contro Juventus e Verona ha portato il Bologna a tirare più di tre volte verso lo specchio della porta avversario. Un problema che i rossoblù devono risolvere provando nuove soluzioni.

DIFFICOLTÀ. La problematica principale è che al Bologna manca la profondità di azione. Le tracce verticale sono ormai nulle, viste che le avversarie preferiscono aspettare basse e così i rossoblù trovano spazi chiusi, stretti. Ecco perché i dati sui passaggi diventano abnormi rispetto alle volte in cui i giocatori riescono poi effettivamente ad arrivare in area di rigore. I numeri delle ultime gare sono impietosi: contro la Roma a fronte di 640 passaggi e oltre 41 minuti col pallone tra i piedi, i rossoblù hanno toccato appena 8 volte il pallone dentro l’area di rigore. Numeri che si sono ripetuti anche nelle gare precedenti, a cominciare dal gara col Milan, in cui il Bologna comunque non dominò nemmeno il possesso palla.

Numeri che inevitabilmente fanno crollare gli indici di pericolosità offensiva. Il dato degli “expected goals” contro Sassuolo e Roma è stato di 0.3 e 0.39, indicando una volta di più che il Bologna ormai rischia di di segnare al massimo un gol.

 

Fonte: Alessandro Mossini, Corriere di Bologna

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv