Seguici su

Bologna

Corriere di Bologna – Gli allenamenti in dad dei rossoblù 

Pubblicato

il


 

I rossoblù proseguono gli allenamenti in smart working da casa, dopo che l’Asl ha deciso di mandare tutto il gruppo ai domiciliari per 5 giorni. I giocatori hanno a disposizione cyclette, pesi, e l’attrezzatura ginnica necessaria per le sedute, che già avevano da inizio pandemia. Si riprendono anche i device che nella stagione 19/20 tennero vicina la squadra con Sinisa Mihajlovic, alle prese con la leucemia.  
 
Ieri mattina si è tenuta la prima videoconferenza online con i preparatori Massimiliano Marchesi e Nicolò Prandelli, figlio dell’ex ct. Gli esercizi sono quelli di sempre, come se fossero in palestra: diversi giocatori hanno adibito uno spazio casalingo come Gary Medel col suo tapis roulant, vicino di casa di Lorenzo De Silvestri, in un palazzo del centro. 
 
Oggi verrà effettuata una seconda seduta online, e probabilmente domani andrà in onda anche la terza; domenica inoltre, tutto il gruppo sarà sottoposto ai tamponi molecolari, i cui esiti determineranno l’organizzazione della prossima settimana. Obiettivo mantenersi in forma per poi ritornare alla preparazione sul campo in vista del match contro il Napoli del 16 gennaio. Gli unici esenti dagli allenamenti in smart working sono gli 8 giocatori attualmente positivi. 
 
Fonte: F. Pellerano – Corriere di Bologna 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv