Seguici su

Bologna

Corriere di Bologna – Marocchi: “Stupito dalla crescita della squadra. Thiago Motta è diventato protagonista.”

Pubblicato

il

Crediti: bolognafc.it

La crescita del Bologna nelle ultime settimane prima dello stop del campionato ha colpito tutti (quattro vittorie nelle ultime cinque), compreso l’ex calciatore ed oggi talent di Sky Giancarlo Marocchi che, come riportato in un intervista di Alessandro Mossini per il Corriere di Bologna, ha sottolineato il suo stupore verso la metamorfosi rossoblù.

Mi ha stupito soprattutto la velocità di crescità della squadra. Molte volte provo a mettermi nei panni dei calciatori: negli ultimi due anni, con Mihajlovic i ragazzi non hanno potuto fare soltanto i calciatori, perchè condividevano con l’allenatore qualcosa di più importante. Erano diventati suoi fratelli o figli. Pensavo che con l’esonero ci sarebbe stato un crollo fisiologico, di smarrimento, ma dopo le difficoltà iniziali Thiago Motta ha trovato in fretta una quadra e trovato i segnali positivi per una reazione della squadra. Già contro il Napoli si è vista una prestazione diversa, pur nella scongitta, e dopo i primi tentativi sono arrivate le buone prestazioni. L’ideale per l’allenatore sarebbe arrivare ad un 4-2-3-1 con la punta davanti, ma il calcio è uno sport di squadra dove non giocano gli undici più bravi ma quelli più funzionali. Ed in questo Aebischer è il più funzionale di tutti, fa tornare i conti, mentre Medel è quello che attacca la spina di questa squadra. Nel mio mondo perfetto ci sarebbero Orsolini, un trequartista, e Barrow alle spalle di Arnautovic con Schouten in mediana. Se fossi una squadra di Bundesliga che gioca con due giocatori in mediana punterei a Schouten, che credo possa diventare molto bravo ma non lo sta dimostrando e mi dispiace.

Marocchi ha poi parlato anche del nuovo equilibrio ritrovato e degli eventi che hanno portato alla importante rinascita della squadra di Thiago Motta:

La sostituzione di Arnautovic contro la Samp? La rinascita passa anche da lì. Fece molto discutere, ma con quel cambio ha riposizionato molte gerarchie e Thiago Motta è diventato protagonista, stabilendo le gerarchie, facendo bene a tutto l’ambiente. Anche la difesa a 4 va troppo bene per cambiarla, soprattutto con Posch così in forma a destra.

Il commentatore si è poi esposto anche su alcuni elementi della squadra:

Thiago Motta sta gestendo bene il gruppo. Zirkzee resta l’elemento di discussione, sembra difficile vederli insieme se si resta con gli esterni, forse in futuro proverà a cambiarlo di posizione. Anrnautovic? A Bologna è padrone dell’attacco alla perfezione: il suo bisogno di essere centrale nel sistema è però il motivo per cui le Big non hanno puntato su di lui.

Infine, l’ex calciatore si è espresso anche sul campionato di Serie A e su alcuni giocatori rossoblù che prenderanno parte a questo Mondiale e sull’Italia, che sarà invece assente:

Sembra evidente che si tratti di un campionato a 4 velocità. Il Napoli è in fuga solitaria, anche perchè Inter e Juventus sono state molto al di sotto delle aspettative. Spalletti è stato bravo nella preparazione dopo un anno molto particolare. Dopo il Mondiale ci sono molte incognite, specialmente per i tanti giocatori in Qatar. Al Mondiale ci saranno due rossoblù? La Svizzera di Aebischer fa un pò male vederla, visto che potevamo esserci noi, ma la Polonia di Skorupski ha invece tanti giocatori della Serie A e ci si aspetta sempre tanto anche da Lewandowski. Tra le favorite penso all’Argentina di Messi, visto che per lui è la sua ultima occasione, e il Brasile, ma spero ci sarà qualche rivelazione. L’Italia deve ripartire facendo giocare i giovani, vistp che ne abbiamo molti e molto promettenti, che non devono sempre per forza fare il giro largo come Dimarco e Di Lorenzo.

Giancarlo Marocchi, oggi talent e commentatore di Sky, è stato un centrocampista dalle ottime abilità in campo. In carriera ha giocato solo con Bologna e Juventus, muovendo i primi passi proprio con i felsinei, oltre che con la Nazionale italiana con cui ha vinto il Bronzo ad Italia 90. Con la Juventus ha vinto una Coppa Campioni, due Coppe Uefa, uno Scudetto e due Coppe Italia ed oggi è uno dei più attivi commentatori della sezione calcistica di Sky.

Fonte: Il Corriere di Bologna

 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *