Seguici su

Bologna

Il 2023 del Bologna in (alcuni) numeri

Alcune delle statistiche dell’anno 2023 del Bologna F.C. 1909

Pubblicato

il

Bandiere Rossoblù al Dall'Ara - Fonte immagini: Damiano Fiorentini

L’anno solare del Bologna F.C. 1909 è stata decisamente da incorniciare, nonostante la “pesante” sconfitta di Udine di fine anno, i rossoblù non possono che essere soddisfatti non solo di questo inizio di campionato ma di tutto l’anno solare, che li ha visti in costante miglioramento e crescita, nonostante i cambiamenti, alcuni anche importanti, arrivati col mercato estivo.

Le emozioni, si sa, sono la parte vera e migliore del calcio, e questa potrebbe essere la migliore stagione, ed ancora di più il migliore ciclo, che alcune generazioni abbiano visto. Per vedere un Bologna così in palla, si deve tornare alla metà/fine degli anni ’90. Ma in questo specifico articolo, vogliamo dare qualche numero, sebbene non sempre nel calcio siano lo specchio della realtà, a ben guardarli oggi più che mai lasciano il segno.

Il 2023 del Bologna: 78% di risultati utili

Non può infatti essere una casualità e lasciare indifferenti, il fatto che la formazione felsinea nel 2023 abbia totalizzato 20 vittorie, 15 pareggi e 10 sconfitte, nell’arco delle 45 gare giocate. In percentuale parliamo di un 78% di risultati utili, e di un 44% di vittorie.
Davvero niente male, soprattutto se si pensa che tre delle dieci sconfitte arrivate nel 2023, si sono concretizzate nel mese di Gennaio, lasciando agli undici mesi successivi, solamente sette sconfitte. Al netto dei tre mesi circa di pausa estiva, vuol dire una media di meno di una sconfitta al mese.

Probabilmente il solo lato negativo di questo Bologna, sono i gol realizzati, infatti le 60 marcature in 45 gare sono forse un po’ poche a livello statistico, ma va detto che i 41 gol subiti uniti ai 16 clean sheet, fanno sì che quelle marcature abbiano un impatto decisivo sul risultato finale delle gare. In altre parole, il Bologna è anche efficace e cinico, a fronte di una minor vena realizzativa di altre formazioni, le reti hanno maggior perso specifico, se così si può dire.

Il 2023 in crescendo del Bologna, soprattutto in difesa

Il salto di qualità arrivato dalla metà dell’anno, e quindi con la stagione in corso 2023/24, dal punto di vista dei numeri è abbastanza schiacciante. Sartori e Motta hanno lavorato alla grande, senza ombra di dubbio.

Nelle 21 partite disputate nel nuovo campionato, infatti, sono arrivate 11 delle 20 vittorie dell’anno solare, e solamente 3 delle 10 sconfitte (con 7 pareggi su 15 totali). E se dal lato delle reti segnate non sembra esserci un cambiamento così epocale, con 27 marcature sulle 60 totali, il grande cambiamento è avvenuto nella fase difensiva.

Non parliamo solo delle minor sconfitte, ma di una miglior propensione a difendere, visto che 10 dei 16 clean sheet del 2023 sono arrivati nelle 21 gare della stagione 2023/24 e che le reti subite sono state 16 sulle 41 totali. E a proposito di clean sheet: siamo rimasti a reti inviolata in 10 vittorie e 3 pareggi. Il Bologna, con questi numeri, è una delle migliori difese d’Europa, oltre che d’Italia, e una delle formazioni che ha perso meno gare dall’inizio della stagione in corso.

Le sfide del 2023 del Bologna: risultati non banali

A evidenziare il netto miglioramento a livello di prestazione di squadra, basterà ricordare che nel 2023 non sono arrivate sconfitte contro Inter (due vittorie e un pari tra campionato e coppa), Juventus (due pareggi tra Torino e Bologna), Napoli (due pareggi entrambi al Dall’Ara), e infine sono arrivate due vittorie su tre sfide anche contro l’Atalanta, formazione abbastanza ostica per i rossoblù, tra cui uno 0-2 a Bergamo. Non è affatto banale riuscire a fare questo tipo di risultati.
E giusto perchè parliamo di statistiche, sia la miglior vittoria che la peggior sconfitta, in termini numerici, sono arrivate in trasferta: il 5-1 di Cremona (20 Magio) è infatti stata la vittoria più larga del 2023, mentre la sconfitta di Udine del 30 Dicembre (3-0) è la peggior sconfitta dell’anno solare.

Fortino Renato Dall’Ara

Ma i numeri del 2023 del Bologna dicono anche un’altra cosa, dicono che il Renato Dall’Ara è stato un vero e proprio fortino, difficilissimo da espugnare per chiunque.
In un anno solare infatti, i rossoblù tra le mura amiche hanno segnato 29 reti subendone 12, facendo registrare nelle 22 gare tenutesi all’ombra di San Luca 12 vittorie, 7 pareggi e solamente 3 sconfitte. A Bologna, il Bologna ha fatto un risultato utile nell’86% delle gare, e nel 54% delle volta ha vinto.
Se guardiamo poi alla stagione 2023/24, i numeri fanno ancora più girare la testa. Che ve ne siate resi conto o meno, in 11 gare sono arrivati solo 1 pareggio e 1 sconfitta, e solamente 4 reti subite contro le 17 segnate. Parliamo di un 82% di vittorie e un 91% di risultati utili. C’è di cui essere fieri non solo per i tifosi.
E d’altra parte, dei 16 clean sheet dell’anno solare 2023 ben 13 sono arrivati proprio al Renato Dall’Ara; e come è chiaro a tutti, se non prendi gol difficilmente perdi.

I migliori marcatori del Bologna dell’anno 2023

Come dicevamo poche righe fa, se anche volessimo dire che il Bologna non ha segnato tantissimo, è stato quanto meno efficace, e ancora di più lo sono stati tre giocatori. In questo campo non vi sono molte sorprese, ma di sicuro i dati portano ad alcune considerazioni interessanti. Nei migliori trenta marcatori della Serie A per l’anno solare 2023, nella classifica stilata da Sky, ci sono tre rossoblù, e uno è tra i migliori dieci.

Lewis Ferguson, con le sue 8 reti è il 28° miglior marcatore della Serie A nell’anno solare 2023, ed ha una media di un gol ogni 427 minuti.

Joshua Zirkzee ha segnato anch’esso 8 reti nell’anno solare 2023, ma avendo giocato dieci gare in meno di Ferguson, la media gol è di una rete ogni 259 minuti. Per Joshua in realtà, il dato della media è scarsamente consistente visto che 7 degli 8 gol li ha realizzati nella stagione in corso. In ogni caso, l’olandese si piazza al 21° posto nella classifica di Sky.

Riccardo Orsolini è invece, come tutti ben sappiamo, il miglior marcatore rossoblù dell’anno solare 2023, nonostante l’infortunio che lo ha allontanato dal campo in questa fase finale di anno. Con 13 reti in 33 gare giocate, Orso ha segnato un gol ogni 171 minuti ed è sull’ottavo gradino della classifica di Sky. Vi sembrano pochi gol? Vi sembra che siano troppi i minuti che passano da una rete all’altra? Ognuno la vede a suo modo, ma in base ai criteri usati da Sky finiscono dietro all’estero marchigiano anche giocatori come Leao, Dybala, Kvaratskhelia, Vlahovic e Immobile, tanto per citare alcuni di quelli più importanti.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *