Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Bologna Fc, comunicato violento nei confronti della Lega: “Decisione vessatoria nei nostri confronti”

Pubblicato

il

 

 

 

 

Come riportato da Massimo Vitali sul Resto del Carlino, la decisione di sabato che ha stabilito il recupero del match contro il Cagliari non è stata accolta nel migliore dei modi dalla Dirigenza rossoblù, considerata incomprensibile a differenza di quella dell’Ausl che ha tenuto il Bologna fermo in quarantena fino a ieri. Una sentenza sentita come ingiusta, che adesso costringerà Sinisa Mihajlovic a fare una cernita tra i tamponi positivi, che emergeranno oggi, per abbozzare una formazione.  È stata proprio la decisione di giocare che ha fatto scattare la reazione dell’Ad del club rossoblù, Claudio Fenucci, portandolo a pubblicare un comunicato senza mezzi termini, parallelamente ad una nota espressa dal Centro Bologna Clubs. “Incomprensibile decisione della Lega di Serie A” ed ancora un Bologna che: “intende esprimere la sua totale e ferma avversione ad una scelta immotivata, penalizzante e vessatoria” esprimono molto bene la contrarietà del club. Prosegue il comunicato: “I giocatori che non risulteranno positivi al Covid-19 dovranno giocare una partita di campionato senza aver di fatto potuto svolgere allenamenti per una settimana, con tutti i rischi che ne conseguono anche per l’incolumità degli atleti”. In conclusione, il Club afferma: “ Siamo allibiti di fronte ad un provvedimento preso senza reali necessità di urgenza (né il Bologna né il Cagliari disputano le coppe europee e quindi non mancano le date disponibili in calendario ), che dimostra disprezzo per i più elementari principi di equità competitiva e di tutela dell’integrità fisica dei calciatori”. Durante tutti i sette anni della gestione Saputo il club non si era mai esposto in questo modo contro la Lega, ciò indica la situazione critica che si vive a Casteldebole in questi giorni. Il rumore del comunicato ha causato addirittura un giro di voci che parlavano di un potenziale spostamento della partita a mercoledì, ma così non è stato. La decisione è stata presa dal Consiglio (tra i quali nomi annoverati troviamo anche quello del presidente cagliaritano Tommaso Giulini ) e domani alle 20:45 si scenderà in campo. Tuona allo stesso tempo anche il Centro Bologna Clubs, anch’esso in disaccordo con le scelte del palazzo: “Il Cbc esprime sconcerto e rabbia per l’arrogante decisione della Lega calcio. È evidente il disprezzo manifestato nei confronti della realtà sanitaria del nostro Paese e la violazione della più elementare regolarità del campionato, con mancanza di rispetto nei confronti di tifosi e sportivi. Nel caso del Bfc si compie l’ennesimo maltrattamento”.

 

(Fonte Massimo Vitali, RdC) 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv