Seguici su

Bologna

Il Resto del Carlino – Il mistero sul rientro di Arnautovic

Pubblicato

il

Credit: bolognafc.it

In un Bologna che si scopre sempre più Arna-dipendente, il rientro del bomber austriaco è sempre più cruciale, per la squadra come per i tifosi rossoblù. Un’ombra di mistero sulla presunta data del suo rientro rimane: risposte certe, purtroppo, ancora non ce ne sono.

«Lo sa solo Dio quando torno…»: si è lasciato scappare scherzosamente Marko durante una intervista. Di certezze ce ne sono poche, tanti frammenti di verità da mettere insieme per provare a risolvere la domanda che affolla da tempo la testa dei tifosi felsinei: quando torna Arna? Per il momento è sicuro che Arnautovic non ci sarà nemmeno venerdì contro lo Spezia ma a Casteldebole pare filtrare la speranza, con un cauto ottimismo, che l’attaccante austriaco possa ricominciare a lavorare sul campo già dalla prossima settimana. Riuscirà a tornare in tempo per esserci nel derby al Franchi con la Fiorentina il 5 febbraio?

La verità è che la situazione di Marko, che si è infortunato lo scorso 4 gennaio all’Olimpico nella partita con la Roma, preoccupa tutti tranne una persona: Thiago Motta. «Arnautovic non è ancora con noi, ma io sono molto contento di quelli che giocano al suo posto»: queste le parole del tecnico italo-brasiliano a chi gli chiedeva notizie sullo stato di salute del bomber rossoblù nel post partita di lunedì sera con la Cremonese. Motta è un abile comunicatore e probabilmente sta facendo buon viso a cattiva sorte, per non delegittimare i sostituti dell’attaccante austriaco.

La filosofia di Motta, fin dal principio, è stata quella di mettere tutti i giocatori sullo stesso piano, far sentire (quasi) tutti importanti ed al centro del progetto, ed è probabilmente questo il motivo per cui fra il mister ed il bomber non c’è lo stesso rapporto sinergico che univa il centravanti austriaco a Minajlovic. Avrà pesato lo screzio fra i due all’intervallo della sfida col Sassuolo del 12 novembre scorso, quando il mister criticò ad Arna alcuni movimenti sbagliati in campo, o cosa più probabile è ormai acqua passata?

Per il Bologna resta però una certezza: le vie del gol, senza Marko Arnautovic, non sono infinite.

Fonte: Il Resto del Carlino, Massimo Vitali

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *