Seguici su

Bologna

La Gazzetta dello Sport – Rinnovo per Medel, il Bologna ci pensa

Pubblicato

il


Toglietemi tutto ma non Medel”, questa è sempre stata un’inderogabile prerogativa di Sinisa Mihajlovic.

Il contratto del cileno è in scadenza a giugno ma Sinisa non ne vuole sapere di perdere il suo nuovo totem difensivo. La difesa del Bologna non ne può più fare a meno e lo ha dimostrato anche in occasione di Torino-Bologna, quando l’assenza di Dominguez faceva presagire ad un ritorno di Medel al suo ruolo originario di centrocampista; invece no, Mihajlovic ha optato per arretrare Soriano e non spostare più il cileno dal centro della difesa a tre.

Medel ha 34 anni, ed insieme ad Arnautovic, rappresenta quella che è l’anima e la mentalità del Bologna e probabilmente lo stesso Mihajlovic si rivede in giocatori carismatici come loro. Per questo, ad oggi, non è così difficile immaginarsi un prolungamento di contratto che fino a qualche mese sembrava improbabile.

Lo stesso Medel sembra avere le idee chiare, come emerge da un recente intervista rilasciata al Resto del Carlino: “A Bologna io e la mia famiglia stiamo bene. La squadra è forte ed io mi sento molto importante. Sono in scadenza di contratto ma mi piacerebbe retare qui”

La scorsa stagione non fu un’annata eccezionale per il cileno, ma dopo aver superato diversi infortunati ha risalito le gerarchie e in questa stagione è passato da riserva a titolare inamovibile, per un Mihajlovic che ne parla così: “Lui è come un bambino che vuole sempre giocare, se gli togli il giocattolo lo rivuole subito. L’anno scorso si infortunava spesso, io mi fidavo a mandarlo in campo ma mi sbagliavo.”

Quest’anno Medel si è conquistato il posto fin dalla sfortunata gara in Coppa Italia contro la Ternana, dove entra in campo a gara in corso in mezzo alla difesa, posizione che non abbandonerà più. Le ottime prestazioni viste fino ad oggi potrebbero smuovere l’interesse di altri club, con L’Elche in Spagna che si era già mosso, ma potrebbero allo stesso tempo convincere il Bologna a tenerselo ancora stretto.

Il “pitbull” ad inizio 2022 terrà un incontro con il D.S. Bigon dove si palerà di futuro e di un possibile prolungamento per un altro anno.

Ora tutti i discorsi possono aspettare, perché a Bologna arriva la Juve e uno come Medel non vorrà distrazioni di nessun tipo.

 

Fonte: Matteo Dalla Vite – La Gazzetta dello Sport

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv