Seguici su

Bologna

Le PAGELLE di Inter – Bologna

Pubblicato

il

Bologna FC 1909


Il Bologna conquista la Scala del Calcio con una serata da applausi: batte l’Inter 1-2 ai supplementari con i gol di Beukema e Ndoye in risposta a Carlos Augusto. Ecco i nostri voti.

Ravaglia 8,5 – Regge fino al secondo minuto del primo tempo supplementare, a San Siro, dopo aver fermato il capocannoniere della Serie A dal dischetto alla seconda da titolare consecutiva, la terza in stagione: ma cosa vuoi dirgli a Federico Ravaglia… 

Corazza 6,5 – Una gara condotta bene fino all’errore sul fallo di mano: scoordinato. Per il resto la sua partita è stata buona nell’insieme, contando che il rigore alla fine è stato ribaltato.

–       Dal 83’ De Silvestri 6,5 – Torna in campo il Capitano Rossoblù, e già questa è un’ottima notizia. Sul gol dell’Inter rimane a metà con il compagno, ma comunque Carlos Augusto ci ha messo del suo. 

Beukema 8 – Altra prestazione da grande giocatore a San Siro nel giro di pochi mesi, e stavolta ci mette anche un gol di difficile esecuzione che pareggia i conti e che alla fine conterà ai fini del risultato. Il primo acquisto dell’estate: uno dei migliori. 

Lucumì 7 – Torna di nuovo titolare e il colombiano fa il suo lavoro nel portare a casa il risultato. In coppia con Beukema hanno ritrovato l’alchimia delle prime giornate e non era scontato: segno del grande lavoro anche in allenamento dei ragazzi e del mister.

–       Dal 99’ Calafiori 7 – Entra in campo nel primo tempo supplementare, ma gioca come se fosse in campo dal primo minuto. Ferma Barella in scivolata dopo una lunga rincorsa, spinge l’attacco dei Rossoblù nel momento di forcing. Sempre più in crescita.

Lykogiannis 7,5 – Grande prestazione di Lyko, che mette in campo una delle migliori prestazioni, visto anche il tipo di avversario. Soprattutto offensivamente, innesca più volte i compagni, ed è lui a battere in quel modo poi rivelatosi propizio per l’assist magico di Zirkzee. 

Moro 6,5 – Confermato titolare, stasera il croato tenta di reggere l’urto di una partita, comunque, non semplice ma comunque giocata bene. Sta ritrovando ritmo e se continua come nelle ultime uscite, per Thiago è come aver fatto un acquisto enorme a metà stagione. 

–       Dal 69’ El Azzouzi 6,5 – Anche Oussama torna in campo dopo una lunga assenza e si vede che non vedeva l’ora: corre e lotta su ogni pallone giocabile. Mette intensità ed è quello che serviva per ridare spinta alla squadra.

Aebischer 7 – Anche lo svizzero col numero 20, Capitano di serata, viene rischierato titolare da Motta, il quale non viene tradito dal suo centrocampista. Anche nei momenti più di difficoltà – come un passaggio rischioso che Arnautovic non concretizza – non molla il colpo e regge bene contro un centrocampo come quello interista.

Fabbian 7 – Stava per segnare di tacco dopo meno di 15 minuti alla prima a San Siro, ma contro l’Inter: è un buon preludio. Giovanni dimostra personalità e dimostra di valere quanto detto dal suo allenatore. Si guadagna ulteriore credito con una prestazione da giocatore maturo, e il Bologna gongola.

Urbanski 6,5 – Forse neanche lui immaginava di giocare un ottavo di finale a San Siro da titolare per 120’ minuti, ma il giovanissimo polacco lo fa e porta a casa la prestazione. Un po’ fuori ruolo rispetto alle sue caratteristiche principali, e questo non gli permette di tirare fuori forse tutto, o per lo meno di andare ad intermittenza. Alla fine, però entra anche lui in una grande prestazione collettiva.

Saelemaekers 7 – Torna a San Siro ma è qualcosa di diverso stavolta, rispetto alla prima. Le ultime prestazioni anche a lui hanno dato fiducia e sta crescendo sempre più di colpi nel complesso. Gli serve continuità e la sta ottenendo, ricambiando in campo. 

–       Dal 85’ Ndoye 8 – Lui, continuità o meno, sta dimostrando di essere un giocatore forte. Trova il primo gol in stagione con un cucchiaio coi giri contati, ma nel complesso ravviva la fascia e crea sempre un pericolo: sta arrivando forte Dan Ndoye.

Van Hooijdonk 6,5 – Torna titolare in Coppa, come da copione, e prova al massimo delle sue forze a fare quanto gli è possibile contro la miglior difesa del campionato, negli interpreti complessivi e nei numeri. Si prende un paio di falli, prova un paio di colpi ben riusciti, altre volte può fare meglio: anche lui ne esce positivamente alla fine.

–       Dal 85’ Zirkzee 9 – Minuto 85, inizia la partita di Joshua; minuto 116, Joshua decide che la partita è finita: due assist, uno più bello dell’altro tra il colpo di tacco al volo per l’1-1 di Beukema e tunnel a centrocampo con apertura per Ndoye che fa 1-2. Non ci sono parole.

All. Thiago Motta 9 – «Partita per partita», intanto lui continua a vincere. Battuta anche l’Inter a San Siro, quarti di Coppa Italia contro la Fiorentina, e si prosegue anche qui. Ah, in campionato è quarto, è vero. Tra due giorni con l’Atalanta: «Partita per partita, continuare a lavorare». Facciamo che se che lo dice Thiago ci fidiamo, eh.

 

INTER: Audero 6; Bisseck 6 (dal 91’ Pavard 6), Acerbi 6, Bastoni 6 (dal 75’ Dimarco 6); Darmian 6, Frattesi 6, Asllani 6,5 (dal 83’ Sensi 5,5), Klaassen 6 (dal 74’ Barella 5,5), Carlos Augusto 6,5; Arnautovic 5,5 (dal 74’ Thuram 6), Lautaro Martinez 6 (dal 99’ Mkhitaryan 6). All. Inzaghi 6

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv