Seguici su

Bologna

L’ex rossoblù Medel torna al Boca Juniors

Dopo l’avventura brasiliana, seguita all’addio al Bologna, il Pitbull è tornato a vestire la maglia xeneize

Pubblicato

il

Gary Medel
Gary Medel (© Bologna FC 1909)

Il Pitbull non si ferma. Alla soglia dei 37 anni, Gary Medel non vuole ancora appendere gli scarpini al cuore, nonostante una carriera di corsa, grinta e sacrificio. L’amore per il calcio e per alcuni suoi totem mondiali sono una potente spinta per un giocatore che ha raggiunto tanti traguardi in carriera. Così, Gary dopo aver lasciato il Bologna alla fine della stagione 2022/23, ha deciso di tornare in Sud America. Prima il Brasile, col Vasco da Gama, dove non aveva mai giocato. E, ora, da tre giorni il gran ritorno: dopo 13 anni dalla prima volta Medel è un nuovo giocatore del Boca Juniors.

Medel e il Boca, la classe operaia cerca il Paradiso

Gary Medel ha raggiunto le stelle. Ha potuto giocare a calcio a livelli molto alti, ha raggiunto l’Europa proprio tramite la sua prima esperienza al Boca Juniors. Ha vinto trofei, soprattutto con la Nazionale e si è tolto tante soddisfazioni. Compresa quella di diventare un idolo di molte piazza come Bologna.

Nell’ultimo anno Medel ha giocato al Vasco da Gama. Ha regalato momenti di grande agonismo e grinta. Motivo per il quale il suo ex compagno Juan Roman “El Mudo” Riquelme, neo presidente del Boca Juniors lo ha riportato alla Bombonera.

Un cuore xeneize come Gary non ha potuto resistere alla corte di un amico e compagno come Riquelme. Inevitabile dunque il ritorno di Medel, che servirà soprattutto per dare esperienza ad un Boca Juniors giovane e impantanato nelle retrovie del Campionato Argentino. Ma d’altronde il Boca è sempre stata la squadra della classi meno abbienti di Buenos Aires e in Argentina in generale, classi in cui sicuramente si rivede Medel. Il Pitbull è partito da una famiglia poverissima in periferia di Santiago per arrivare a livelli altissimi in Europa.

La prima volta al Boca

Medel ha vestito la maglia del Boca Juniors per la prima volta nel lontano 2009. Arrivato nell’estate del 2009, rimase a Buenos Aires per un anno e mezzo collezionando 48 presenze e ben 7 reti, record in una singola stagione (al pari di un anno al Siviglia). Proprio dall’avventura con la maglia Xeneize è partito tutto. Nel gennaio 2011 il Siviglia, poi Cardiff City, Inter, Besiktas, Bologna e Vasco da Gama. Prima di chiudere il cerchio insieme nel Boca dell’amico Riquelme.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv