Seguici su

Bologna

Luca Marelli:”Sbagliato quanto successo in campo intorno all’ottantunesimo di Juventus-Bologna”

Pubblicato

il


L’episodio accaduto poco dopo l’ottantesimo di Juventus-Bologna scalda ancora gli animi delle parte avverse e ritorna ad essere momento di dibattito, soprattutto per soggetti qualificati a poterlo fare.

Esattamente come Luca Marelli, ex arbitro di Serie A e opinionista di DAZN, che, intervenendo nella trasmissione “Tutti Convocati” su Radio  24, ha voluto analizzare l’episodio del fallo di Soumaoro su Morata e la non concessione del rigore da parte di dell’arbitro Sacchi, con il supporto di Guida (Var):  Guida è stato bravo, perchè ha interpretato la dinamica, non si può dire lo stesso di Sacchi, che si è perso in campo, durante l’OFR e anche dopo. Era complicato capire in presa diretta se fosse fuori area o meno il fallo di Morata, ho sbagliato anche io“. Lo stesso Marelli, sui suoi social, ha ammesso subito dopo, con grande correttezza, di essersi sbagliato, avendo detto (in prima istanza) che il rigore era da concedere.

Questo invece è il punto che l’ex arbitro sottolinea nel comportamento dell’arbitro in campo: “Quello che succede dopo il mancato rigore su Morata, però, è totalmente sbagliato. Sacchi dopo l’OFR sbaglia a rientrare in campo senza aver fatto cenni. Medel ha quella reazione, secondo me, perchè pensa che l’arbitro abbia fischiato rosso e rigore”.

La nostra riflessione è anche quella che Sacchi  non abbia valutato la gomitata in piena faccia che lo spagnolo rifila al difensore rossoblù, azione che sbilancia il centrale francese che rovina addosso all’attaccante della Juve. Il caos successivo e la doppia espulsione, a mente fredda e valutate le inefficienze in campo dal punto di vista arbitrale, aumentano l’amarezza per un risultato che poteva essere diverso, a favore del Bologna.

(Fonte: Radio 24)

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *