Seguici su

Bologna

Orsolini: delusione o occasione? (Più Stadio)

Per Riccardo Orsolini la Nazionale è il Bologna. E adesso verrà anche allenato da un allenatore che lo aveva già richiesto la scorsa stagione, Vincenzo Italiano.

Pubblicato

il

Riccardo Orsolini (©Bologna Fc 1909)
Riccardo Orsolini (©Bologna Fc 1909)

Reduce da due ottime stagioni, Riccardo Orsolini è quello nella rosa rossoblù da più tempo. Ha anche giocato delle amichevoli in nazionale, quest’anno, ma evidentemente non rientrava nei piani di Luciano Spalletti per i prossimi Campionati Europei.

Dopo la convocazione in amichevole, infatti, il calciatore è stato tagliato all’ultima selezione, nonostante una stagione ricca di soddisfazioni e, seppur altalenante, molto prolifica (10 gol segnati in Serie A).

Il rammarico azzurro

La qualificazione in Champions League sembrava un’ottima ragione per convocare l’estroso ex Atalanta e Juventus, ma l’unico rossoblù a vestire azzurro è Riccardo Calafiori, cercato proprio ai bianconeri di Torino. 

Un brutto colpo per il popolo rossoblù, che negli ultimi anni ha visto pochissimi giocatori rappresentare la nazionale italiana, e che sperava più che mai in una chiamata internazionale dell’esterno, ma anche per un calciatore che ha visto sfumare il sogno della chiamata azzurra dopo un’ottima annata.

Il futuro Italiano, ma non “azzurro”

Al di là di tutto, questa mancata convocazione potrebbe essere una fonte di benzina importante per Orso durante la prossima stagione, in cui dovrebbe essere al centro del progetto di Vincenzo Italiano.

Il tecnico ex Spezia e Fiorentina, infatti, lo ha valorizzato in conferenza stampa più e più volte, ricordandone il talento, sia da avversario sia, ora, da suo giocatore.

Affrontato il Bologna sia in campionato sia in Coppa Italia negli ultimi quattro anni, ha subito proprio da “Orsonaldo” 3 gol ed 1 assist a Firenze, ed un gol a La Spezia.

L’amore per Bologna di Riccardo Orsolini

Riccardo è sempre più innamorato della piazza e, dopo qualche stagione complessa, ha ritrovato la vena realizzativa e la continuità, come testimoniano le ultime due stagioni in cui ha segnato almeno 10 gol ciascuna.

Il suo amore per Bologna lo ha spinto al rinnovo, ma soprattutto ad azzittire le sirene di mercato che lo accostarono in passato a Lazio e Fiorentina, dove lo voleva proprio il suo nuovo allenatore.

Il destino, sempre ironico, ha voluto che il numero sette rientri tra i quaranta giocatori dei felsinei più presenti in campo proprio con l’uomo che lo voleva e lo ha voluto di più. Questo avverrà nella stagione che potrà consacrare Orsolini e la sua squadra tra le big italiane. E magari fruttargli la tanto bramata chiamata di Spalletti, per un’Italia sempre più a tinte rossoblù.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *