Seguici su

Bologna

Radio Casteldebole Recap – Il punto sul Bologna a tre giorni dalla gara del Dall’Ara

Pubblicato

il

 

 

La prima pausa del campionato di Serie A è ormai terminata, e il Bologna tra tre giorni scenderà di nuovo in campo contro l’Hellas Verona, per il posticipo della terza giornata.

Una partita da non sottovalutare, quella di lunedì, per il Bologna; perché se è vero che i gialloblù dietro sono sembrati assai fragili, hanno però anche saputo mostrare sprazzi di buon gioco.
Il Bologna, dal canto suo, arriva dall’ottimo pareggio di Bergamo e Sinisa Mihajlovic non può che essere soddisfatto delle prime due partite di campionato. Attorno a questa squadra e a questi ragazzi stanno crescendo giorno dopo giorno la fiducia e soprattutto l’entusiasmo.
Insomma, questa è l’aria che si respira sotto le due torri negli ultimi giorni. 
C’è grande attesa per la partita contro il Verona, e lo testimoniano anche i numerosi biglietti venduti (la Curva Nord è andata esaurita). Sembra quasi strano raccontare di uno stadio che va riempiendosi, ma ciò significa che anche il calcio sta tornando alla normalità, e questa è già una grande vittoria.

Mihajlovic, in queste due settimane, ha dovuto fare a meno di diversi giocatori, impegnati per le partite con le rispettive nazionali. Solo oggi ha avuto la squadra al completo, fatta eccezione per Medel e Dominguez. Questo pomeriggio seduta tecnico-tattica per i rossoblù, come riportato sul sito ufficiale del Bologna.
L’ultimo a rientrare in città sarà proprio Gary Medel, che nella scorsa notte ha giocato l’intero match del suo Cile contro la Colombia, incontro terminato 3-1 in favore della Colombia.
Insomma, Sinisa potrà avere la squadra al completo solo per gli ultimi allenamenti in vista del match di lunedì.
In particolare, occorrerà verificare in che condizioni arriverà il cileno, avendo giocato tanti minuti con la sua nazionale, ed essendo andato dall’altra parte del mondo.
L’impressione è che Mihajlovic difficilmente possa rinunciare a Medel in difesa, ma ovviamente ci saranno le dovute valutazioni da fare, considerando che il cileno non è più un ragazzino e soprattutto si vuole evitare di incorrere in qualche tipo di infortunio, cosa che Medel ha dovuto affrontare più di una volta lo scorso anno.

Ci sono comunque delle buone notizie per Sinisa. 
Mitchell Dijks sarà finalmente disponibile, ma molto difficilmente potrà avere i 90 minuti nelle gambe. Probabile che possa entrare a partita in corso, per ritrovare piano piano la miglior condizione fisica.
Emanuel Vignato, dopo un lieve infortunio subito prima di partire con l’Under-21, è tornato ad allenarsi regolarmente con il gruppo, e lunedì ci sarà.
Insomma, l’infermeria rossoblù è finalmente vuota, e si spera che resti così per tanto tempo.
Lunedì ci sarà anche Arthur Theate, neo acquisto rossoblù, che proprio oggi è stato presentato alla stampa.
Il belga ha svolto in questi giorni i primi allenamenti con la squadra e sarà a disposizione di Mihajlovic, e chissà che proprio contro i gialloblù non possa fare il suo esordio con la maglia del Bologna, magari subentrando a gara in corso.
Queste saranno tutte riflessioni che Mihajlovic dovrà fare da qui a tre giorni, essendoci ancora l’allenamento di domani e la rifinitura di domenica.

Bologna che contro l’Hellas ritroverà anche altri due uomini fondamentali: Roberto Soriano e Jerdy Schouten, i quali avevano saltato la gara contro l’Atalanta per squalifica.

Andando con ordine, contro il Verona in porta sarà confermato, ovviamente, Skorupksi (autore anche di una grande parata contro la Dea). In difesa, a destra agirà De Silvestri, a sinistra Hickey (con Dijks che potrebbe subentrare con il trascorrere della partita), al centro, al fianco del confermatissimo Bonifazi, potrebbe giocare Soumaoro, in modo da far riposare Medel.
A centrocampo, a fianco di Schouten ci sarà Svanberg (al momento lo svedese è in vantaggio su Dominguez, visto che anche l’argentino si aggregherà al gruppo solo domani). In attacco ci saranno Soriano, Orsolini e Barrow, che si giocherà la maglia da titolare con Nicola Sansone, alle spalle di Marko Arnautovic, il quale ha saputo incantare con i suoi gol e le sue giocate anche in nazionale.

Per i rossoblù quella di lunedì è una grande occasione per cercare di dare continuità a quanto fatto nelle prime due partite, a maggior ragione con la rosa praticamente al completo.
Attenzione, però, perché l’Hellas Verona sarà alla ricerca dei primi punti stagionali.
Se il Bologna scenderà in campo con la stessa determinazione di Bergamo, ci sono buone probabilità di vedere una gara avvincente.

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *