Seguici su

Bologna

Radio Casteldebole – Squadra a riposo, mentre Posch, Kristiansen e Lucumí lavorano per recuperare

Pubblicato

il

Fonte immagine: Bologna FC


Secondo giorno dei cinque totali concessi da Thiago Motta al suo Bologna dopo il pareggio di San Siro e in vista della lunga pausa delle Nazionali. Un meritato intervallo dagli allenamenti che permetterà, almeno a coloro che non sono infortunati o impegnati con la propria nazionale, di dedicarsi alla famiglia e godersi il tempo libero. Ricaricare le batterie è l’imperativo di queste settimane di non lavoro della squadra rossoblù.

Gli infortunati del Bologna

Sono quattro gli infortunati attualmente nella rosa di Thiago Motta. Sfortunatamente, i ko sono tutti in difesa. Il Bologna si è presentato infatti a San Siro con 3/4 di difesa titolare fuori per infortunio: Posch, Lucumí e Kristiansen si sono infortunati nel periodo tra la sosta di settembre e quella di ottobre. La partita “incriminata” è stata quella in casa col Napoli, da cui sono usciti fuori uso sia l’austriaco che il colombiano. Poi, la scorsa settimana in vista della gara contro l’Inter è toccata la stessa sorta a Victor Kristiansen. Tutti comunque dovrebbero poter recuperare e tornare a disposizione di Motta entro qualche settimana. Discorso diverso invece per il quarto infortunato della difesa del Bologna, Adama Soumaoro. Il francese infortunatosi gravemente nella sconfitta contro l’Empoli della passata stagione, non tornerà prima del 2024.

Posch, Kristiansen e Lucumí: rientri senza rischi

Per più recenti infortunati, le tempistiche sono decisamente meno pesanti di quelle di Soumaoro. Per i tre interpreti difensivi, si parla di rientri programmati (o sperati) senza correre rischi in vista delle sfide del prossimo segmento di campionato. Tutti continueranno a lavorare a Bologna e svolgere le terapie personalizzate. Il primo a ritrovare il campo dovrebbe essere Stefan Posch. L’austriaco scalpita, il lavorare all’Isokinetic procede bene e vorrebbe accelerare, ma lo staff rossoblù non vuole correre rischi. Presto dovrebbe fare nuovi controlli che permetteranno se potrà cominciare a lavorare per esserci già col Frosinone alla ripresa. Discorso più dilatato per Kristiansen. Il danese è il più recente dei tre infortunati, ma difficilmente dovrebbe essere a disposizione per la gara coi ciociari. Più facile vederlo la settimana successiva per la gara contro il Sassuolo. Decisamente più lunga l’attesa per Jhon Lucumí, il colombiano ha fissato come gara del rientro il derby dell’Appennino contro la Fiorentina del prossimo 12 novembre. Quello però sarà anche il momento del nuovo stop del campionato per l’ultima sosta nazionali del 2023.

Rosa al completo solo a partire da dicembre?

Solo al rientro dalla sosta di novembre, facendo i dovuti scongiuri, Thiago dovrebbe ritrovare tutti gli effettivi di inizio stagione (Soumaoro, dunque, escluso). Il tecnico rossoblù dovrà quindi continuare a fare di necessità virtù. Soprattutto dietro, dove ha trovato un eccezionale disponibilità di Calafiori ad immergersi nel ruolo inedito di centrale di una difesa a quattro. Il prodotto del settore giovanile della Roma potrà da qui in poi solo crescere, e stando due settimane a completa disposizione di Motta il percorso di crescita potrà solo accelerare.

Appuntamento giovedì per la ripresa dei lavori al Galli senza i nazionali e gli infortunati.

 

fonte: Dario Cervellati, Stadio

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *