Seguici su

Bologna

Radio Mary Rosy – Appuntamento rossoblù a Salerno

Pubblicato

il

Crediti: U.S. Salernitana 1919


In Serie A, i numeri non mentono e in questo duello specifico, Salernitana e Bologna si ritrovano su un piede di perfetta parità per quanto riguarda gli scontri diretti. Ma dietro questi freddi numeri si celano curiosità statistiche che aggiungono fascino a questa rivalità. Tuttavia la Salernitana non vince contro il Bologna in Serie A dal 1999. Ma le curiosità non finiscono qui. In casa, la Salernitana sembra trovare terreno fertile, avendo segnato nove gol in quattro incontri casalinghi contro il Bologna, il maggior numero di reti segnate contro una singola avversaria nella competizione.

Buio in casa Salernitana

È comunque un momento estremamente critico per la squadra campana. Con soli 8 punti, la Salernitana occupa l’ultima posizione in classifica, ed è reduce dall’ultima sconfitta contro la Fiorentina al Franchi. La partita di domenica potrebbe dunque rappresentare un’opportunità per il club, essendo giocata in casa, all’Arechi. La priorità del club è attualmente quella di uscire dalla zona retrocessione per mantenere il posto in Serie A. Questo obiettivo potrebbe essere supportato dalle recenti performance, come quella contro la Lazio, giocata proprio in casa. Questo dimostra che la squadra ha ancora molto da offrire e il potenziale per cambiare la sua attuale situazione.

Il primo incontro in Serie A da allenatori di Thiago e Pippo

Intrigante sarà anche il primo incrocio in Serie A tra i due allenatori: Filippo Inzaghi, ancora imbattuto come allenatore contro il Bologna, e Thiago Motta, che ha ottenuto una vittoria e due pareggi nelle sue sfide contro la Salernitana.

Gli infortuni dei campani

A pochi giorni dal match cruciale con il Bologna, la Salernitana e Filippo Inzaghi ricevono brutte notizie. Durante il recente allenamento, l’attaccante Chukwubuikem Ikwuemesi è incerto per l’incontro a causa di un infortunio alla caviglia destra. Lo staff medico valuterà la situazione sperando di recuperarlo, altrimenti potrebbero giocare Dia (comunque titolare ma da sottopunta) o Simy al suo posto. Da non sottovalutare per i rossoblù il ritorno di Dia, attaccante che potrebbe fare la differenza nel prossimo match. Risulta ancora infortunato Ochoa, il portiere messicano che, a causa di una distorsione alla spalla, tornerà a vedere il campo da gioco a metà dicembre.

 

Fonte: U. S. Salernitana, Fantacalcio.it

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv