Seguici su

Bologna

Stadio – Calciomercato, il Bologna pronto a un doppio mercato

Pubblicato

il

Il mercato che si sta per aprire, come evidenzia Claudio Beneforti sulle colonne del Corriere dello Sport – Stadio, avrà due facce. Da un lato, c’è ormai la certezza di quali siano i rinforzi da consegnare a Thiago Motta, con Di Vaio e Sartori che avrebbero già da tempo i nomi giusti sul proprio “taccuino”, dall’altra l’altrettanta certezza che non sarà facile riuscirci, per i soliti paletti.

Impossibile evitare il consueto mantra: “arriva qualcuno se parte qualcuno”; quindi prima il Bologna deve cercare di accasare due o tre giocatori. Sartori e Di Vaio lavorano per trovare almeno un prestito per Vignato, Kasius e Sansone, con quest’ultimo che poi a fine anno sarebbe libero di accettare eventuali offerte dalla formazione in cui si sposterebbe a Gennaio..

Cosa accadrebbe se questo non succedesse? Beneforti sottolinea come in ogni caso, anche ammettendo che non arrivino rinforzi, Thiago Motta sarebbe disposto a privarsi comunque di Kasius e Vignato, per permettere loro di avere maggiore continuità in un’altra squadra.

Per Vignato ci sarebbero alla finestra Sassuolo, Monza, Cremonese ed Empoli, mentre per Sansone il procuratore avrebbe avuto contatti con Sampdoria e Parma. Il Bologna, dal canto suo, con alcune di queste società potrebbe lavorare in ottica scambio: ai rossoblù piacciono infatti Kyriakopoulos del Sassuolo e Oosterwolde del Parma.

Ma a prescindere da eventuali scenari di scambi per permettere le uscite dei giocatori citati, lato entrate si continuano a monitorare Aleksa Terzic, prima scelta sulla sinistra in fase difensiva, e Josip Brekalo, prima scelta in fase offensiva. Quest’ultimo è in scadenza col Wolfsburg e visti i rapporti estivi avuti per il passaggio di Svanberg in Germania, continuano a esserci buone sensazioni su questa operazione, sebbene per entrambe regni ancora l’incertezza.

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv