Seguici su

Bologna

Stadio – Saelemaekers punta il Milan, la motivazione extra per il recupero

Pubblicato

il

Damiano Fiorentini


Il Bologna sta vivendo il suo gennaio nero, una fase di calo che ci si poteva aspettare dopo una prima parte di stagione giocata ai vertici della classifica, posizioni, la quarta in particolare, che i rossoblù hanno ancora ampiamente sotto tiro (2 punti). Uno dei problemi però riguarda la situazione infermeria, che ha visto fermarsi anche Alexis Saelemakers alla vigilia della sfida persa contro il Cagliari. 

L’infortunio 

Nelle scorse ore l’esterno belga si è sottoposto agli esami strumentali, che hanno confermato la prima diagnosi fatta dai medici del Bologna: lesione di primo grado della giunzione miotendinea del gemello mediale destro. Un infortunio che solitamente prevede un periodo di recupero di 3 settimane, non per forza però, sopratutto se tra 10 giorni l’appuntamento è a San Siro contro l’ex Milan. I primi spiragli li ha lasciati proprio il Bologna, che nel comunicato ufficiale, riportato sul nostro Radio Casteldebole, ha dichiarato un tempo di recupero di 2-3 settimane: aprendo così ad un improbabile, ma possibile, presenza già per il 27 gennaio. Alexis, che con il Milan ha fatto registrare 10 gol e 14 assist in 140 presenze, vorrà tornare su quel campo in cui ha vinto lo scudetto in rossonero, la spinta emotiva potrà quindi essere determinante per un recupero più veloce, ma certamente senza rischi, anche perché Thiago Motta ha sempre dimostrato come schieri in campo solo chi in allenamento mostra la miglior condizione. 

I precedenti 

Alexis saltò le prime due giornate dal suo arrivo sotto le due torri: contro Cagliari e Verona rimase fuori per un problema alla caviglia, poi i primi minuti contro il Napoli e quelli contro il Monza che gli costarono una doppia ammonizione lampo che gli fecce saltare l’Empoli. Dalla vittoria per 2-1 contro il Frosinone, l’ex rossonero, ha preso sempre più confidenza con i gioco di Thiago, alternando ottime prestazioni ad altre più in ombra, guadagnandosi però la titolarità, complici anche gli infortuni dei suoi compagni. Dopo l’assist per De Silvestri nella gara contro il Genoa però è arrivato il sopracitato infortunio e ora la sua assenza si fa sentire, anche per questo il turno di stop per la Supercoppa, che vede impegnata la Fiorentina (gara spostata al 14/02), arriva al momento giusto, Thiago potrà schiarire le idee ai suoi ragazzi e recuperarne alcuni di cui l’assenza è inevitabilmente impattante.  

Fonte: Dario Cervellati – Stadio 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv