Seguici su

Bologna

Stadio – Occhi del Napoli su Svanberg se Fabian Ruiz o Demme partono

Pubblicato

il

Lo svedese è il scadenza tra una stagione ed interessa al club partenopeo. Per non perderlo a zero bisogna venderlo, ma c’è distanza sul prezzo. Si tratta

Il calciomercato è una roulette russa e fino all’ultimo le cose possono cambiare e anche in fretta. Il rischio più grosso nelle sessioni è quello di ritrovarsi spogli in una qualche specifica zona del campo. Questo problema è però curabile e preventivabile e a Napoli stanno si stanno muovendo per far sì che ciò non si verifichi a centrocampo. Giuntoli ha già sondato il terreno a Bologna e ora si è rifatto vivo con un’altra chiamata esplorativa per lo svedese Matias Svanberg. Il giovane centrocampista è in scadenza tra un anno e non ha alcuna intenzione di rinnovare. Sembra già tutto scritto. Qualcosa si piò muovere. Sartori non ha intenzione però di svendere e scendere sotto i 13 milioni richiesti. Allo stesso tempo Giuntoli non sale sopra i 7 milioni che vorrebbe spendere il Napoli e in mezzo alle due cifre c’è tanta differenza. C’è anche da considerare che tra un anno Svanberg possa salutare senza lasciare nulla nelle casse del Bologna.

La stessa identica situazione la vivono a Castel Volturno con Fabian Ruiz. Lo spagnolo è in scadenza nel 2023 e ci sono voci che hanno insospettito il patron del Napoli, rientrato da Los Angeles. Il prezzo è fissato a 30 milioni per il giocatore iberico e se ne può discutere. Prima di arrivare ad un braccio di ferro inutile servirà l’intervento dell’entourage della mezz’ala.

Il mercato non è che iniziato ora e ci sono squadre che devono essere ricostruite e certo un giocatore come Fabian Ruiz non fa fatica a trovare estimatori. Giuntoli ne è a conoscenza e ha già avvisato Sartori che a certe cifre l’affare si può fare. Tra gli azzurri anche Demme è in sospensione. C’è il Valencia con un prospettiva interessante da offrirgli ma a Napoli sa che davanti alla difesa è il suo posto che si è conquistato con le performance dell’ultima stagione. Viste queste prospettive l’AD del Napoli ha bisogno di certezze o di opzioni sulle quali intervenire. La trattativa con il Bologna c’è ed è avviata ma senza fretta e portandola avanti con la giusta calma

Svanberg è sempre piaciuto al Napoli. Lo aveva già annunciato Aurelio De Laurentis a maggio quando ci furono i primi contatti. L’dea sembrava poi tramontata e invece è tornata di moda molto presto. Lo svedese nel centrocampo azzurro può essere una bella risorsa, mezz’ala o mediano, ma soprattutto è un giovane che ha ampi margini di miglioramento e può tenere vivo il discorso di ringiovanimento. È in Italia da quattro anni e quindi non avrebbe bisogno di adattamento o inserimenti. Insomma sarebbe la risposta perfetta a un addio di Fabian Ruiz o Demme.

Fonte: Stadio, Antonio Giordano

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *