Seguici su

Bologna

Sartori: “Thiago Motta è sempre stato la prima scelta, non avevamo alternative.”

Pubblicato

il

Crediti: bolognafc.it

La stagione calcistica è ormai definitivamente conclusa ed il calciomercato ha quindi aperto i battenti. In casa rossoblù c’è però anche spazio per riflettere non solo sul futuro, ma anche sulla Serie A appena terminata, individuando i punti di forza che possano essere i capisaldi del Bologna per le prossime annate. A questo proposito, il direttore sportivo Giovanni Sartori è stato intervistato da TuttomercatoWeb.com, dove ha parlato del record di 54 punti, del sogno Europa svanito ad un passo dall’ottavo posto e delle aspettative di inizio anno, ampiamente superate.

Nell’intervista, Sartori sottolinea innanzitutto come, al suo arrivo, non conosceva la società, al contrario di quanto invece conoscesse la piazza, la storia ed i tifosi, i quali hanno creato fin da subito un ambiente familiare e accogliente che gli hanno permesso di vivere il percorso stagionale con responsabilità ma senza pressioni. Il DS è stato poi incalzato sul calciomercato: in entrata, ha sottolineato (dopo aver acquistato Posch esercitando il diritto di riscatto) come sia attualmente attiva una trattativa con la Dinamo Mosca per Moro, che Terzic rimane un obiettivo ben chiaro e che Kyriakopoulos, nonostante un epilogo non entusiasmante, potrebbe essere confermato. Per quanto riguarda invece il mercato in uscita, sono stati confermati gli addii preannunciati di Medel e Sansone, oltre che di Cambiaso, riaccasatosi alla Juventus, mentre per quanto riguarda Arnautovic ha citato l’interessamento di una Big nella scorsa stagione però rifiutato perchè all’epoca ritenuto incedibile.

Nella serata di ieri è poi arrivata anche la conferma, sempre dalle parole del direttore sportivo, che Ferguson resterà sotto le Due Torri dopo una prima stagione entusiasmante ed ad altissimi livelli, che ha concluso con 7 reti a referto. Sartori, oltre ad aver sottolineato le capacità del centrocampista e l’ottimo rapporto qualità-prezzo che ha derivato il suo acquisto, ha confermato che non teme di ricevere chiamate per lui in estate e soprattutto che rientra nel progetto 2023-2024 del Bologna. Tempo poi di bilanci anche sugli altri acquisti estivi dello scorso anno: il direttore sportivo ha elogiato Zirkzee, giovane di ottime prospettive e non ancora al massimo del suo potenziale, e Lucumi, arrivato per sostituire Theate ed esploso dopo un inizio un po’  timido, arrivando a diventare uno dei migliori difensori centrali del campionato.

Infine, inevitabile una domanda anche su Thiago Motta ed il suo discusso futuro sulla panchina rossoblù. Il DS ha confermato che l’allenatore italo-brasiliano è sempre stato la prima scelta, condivisa con la dirigenza, e che sono partiti senza altre alternative, concludendo elogiandone le doti di professionista intelligente e con bellissime idee di calcio e soprattutto dicendo che, viste le sue abilità, un giorno arriverà ai vertici (PSG e Inter) dei panorami europei.
Fonte: Tuttomercatoweb.com

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv
adv

Facebook

adv