Seguici su

Bologna

Un tempo e un punto a testa: al Dall’Ara Bologna – Sampdoria finisce 1-1

Pubblicato

il

Crediti: Profilo Twitter ufficiale Bologna FC

Nell’anticipo di sabato sera allo Stadio “Renato Dall’Ara” va in scena Bologna – Sampdoria, in occasione della nona giornata del campionato di Serie A 2022-2023. Entrambe le squadre sono reduci da pesanti sconfitte e hanno avuto finora un avvio di stagione decisamente complicato e lontano dalle più rosee aspettative.

I felsinei del nuovo allenatore Thiago Motta cercano riscatto dopo le due roboanti sconfitte consecutive contro Empoli in casa e l’ultima per 3 a 0 contro la Juventus a Torino. I blucerchiati invece, ultimi in classifica, hanno ottenuto sei sconfitte in campionato nelle prime 8 giornate (l’ultima delle quali per 3-0 in casa contro il Monza) ed è il peggior inizio della storia della Samp nella massima serie. Un bilancio estremamente negativo che è costato la panchina a Marco Giampaolo, oggi sostituito da Dejan Stankovic, al suo esordio in una panchina di Serie A.

Il Bologna scende in campo con il preannunciato 4-2-3-1 e alcune novità: Skorupski tra i pali, difesa che cambia per tre quarti rispetto alla partita con la Juventus con Cambiaso e Lykogiannis terzini rispettivamente sulle fasce destra e sinistra, mentre al centro della difesa i centrali Soumaoro – Lucumí. A centrocampo Thiago Motta opta per la coppia Schouten – Medel, mentre sulla trequarti vengono schierati Orsolini (sulla sinistra), Dominguez (al centro) e Aebischer (a destra). Ruolo inedito per lo svizzero ex Young Boys. In attacco la sicurezza Marko Armautovic.

La prima Sampdoria di Dejan Stankovic, alla ricerca di punti importanti in chiave salvezza, si schiera con il 4-1-4-1: Audero tra i pali, Bereszynski e Augello terzini e la coppia di centrali Murillo e Colley. Davanti alla difesa Ronaldo Vieira ed una trequarti molto offensiva con Gabbiadini, Rincon, Sabiri e Djuricic per cercare il gol. Infine Caputo a guidare l’azione offensiva.

PRIMO TEMPO: Calcio d’inizio dei Blucerchiati, che subiscono subito la pressione alta del Bologna, con il baricentro quasi interamente nella metà campo della Samp. Tre tiri dei Rossoblù nei primi quattro minuti, compresa una prima grande occasione con Arnautovic che lancia Orsolini nello spazio ed il numero 7 scappa poi via a Bereszynski per effettuare un cross basso sul primo palo per Aebischer. Lo svizzero anticipa Augello, ma non riesce a trovare la porta di Audero. La formazione di Stankovic però mantiene la calma, si difende con ordine e inizia, minuto dopo minuto, a guadagnare molto lentamente metri. Al diciottesimo minuto una brutta notizia per Thiago Motta, che è subito costretto a usare uno slot delle sostituzioni: Lykogiannis rimane a terra dopo uno scontro aereo avvenuto in precedenza con Sabiri. Necessaria la barella per portare il greco fuori dal campo, sostituito da De Silvestri. Il Bologna continua con grinta ad attaccare, con un ottimo Arnautovic in questa prima frazione: in particolare da segnalare un contropiede pericoloso guidato dell’austriaco, che effettua un cross al centro ma Ronaldo Vieira spazza il pallone anticipando Orsolini.

IL MERITATO VANTAGGIO: L’ottimo primo tempo dei Rossoblù si concretizza al trentaduesimo minuto con una splendida azione che porta al gol del 1-0 per i padroni di casa, segnato da Nico Dominguez. Tocco splendido del solito Marko Arnautovic, che manda in campo aperto Aebischer lasciando sul posto Colley. Il numero 20 Rossoblù rientra poi sul destro con un dribbling, calcia ma Audero para. Sulla respinta però, il pallone arriva a Nico Dominguez, che è bravo a calciare al volo di controbalzo e trovare il suo primo gol in campionato in questa stagione. La Sampdoria cerca di reagire nei minuti successivi, ma non si rende mai davvero pericolosa verso la porta di Skorupski e mantiene un ritmo di gioco basso, non riuscendo ad accelerare. Al quarantunesimo poi Nico Dominguez sfiora la doppietta con un Eurogol: splendido tiro di interno collo dal limite dell’area, che colpisce però la traversa. La prima conclusione dei Blucerchiati arriva solo verso il finale di primo tempo, con Rincon che calcia alto dal limite dopo una disattenzione difensiva del Bologna. Dopo i tre minuti di recupero, si conclude il primo tempo, giocato con grande aggressività e cuore dai Rossoblù, meritatamente in vantaggio.

SECONDA FRAZIONE: La Samp necessita di una reazione e Stankovic prova a darla alla sua squadra con una prima sostituzione: fuori Manolo Gabbiadini e dentro Mehdi Leris. Al rientro dall’intervallo la situazione vista in campo finora cambia: dopo un buon inizio in cui i Rossoblù gestiscono il pallone con un ottimo possesso palla, il Bologna inizia a subire l’iniziativa offensiva della Sampdoria che alza il proprio baricentro alla ricerca del pareggio. A Caputo viene annullato un gol per netto fuorigioco dopo un passaggio filtrante di Djuricic (migliore in campo dei suoi) e poco dopo Stankovic sostituisce uno stanco Ronaldo Vieira con l’ex Roma Gonzalo Villar, per aumentare ulteriormente il ritmo di gioco (rallentato inevitabilmente dai Rossoblù dopo il vantaggio) e la trazione offensiva.

UN BOLOGNA NERVOSO: Il Bologna ha un atteggiamento troppo rilassato nella prima metà della seconda frazione e rallenta troppo il ritmo di gioco. I giocatori in campo diventano sempre più nervosi e Orsolini prende il giallo dopo una bruttissima entrata su Rincon. Stankovic inserisce poi anche Quagliarella e la Samp inizia a cercare molto pià prepotentemente il pareggio, che arriva poco dopo e gela il pubblico del Dall’Ara: Filip Djuricic devia una conclusione di Leris e il pallone si insacca in rete. Le sostituzioni di Thiago Motta arrivano solo dopo il gol del pareggio e tutte in sette minuti, sotto i fischi del pubblico felsineo: escono Schouten, Nico Dominguez, Orsolini e Arnautovic (quest’ultima in particolare molto contestata dai tifosi). Sul finale, il Bologna rischia addirtittura di passare in svantaggio: salvano il risultato prima uno splendido intervento difensivo di Soumaoro e poi una doppia incredibile parata di Skorupski (prima su Verre e poi su Leris).

Bologna – Sampdoria finisce 1-1. Dopo un’ottima prima frazione, in cui il Bologna ha dominato il gioco nella metà campo avversaria con ottime azioni in fase offensiva, la Sampdoria è scesa in campo dopo l’intervallo con un altro atteggiamento rispetto al primo tempo. Risultato che non accontenta nessuna delle due formazioni, che erano alla ricerca di una vittoria importante soprattutto visti i prossimi difficili impegni in campionato, e che mantiene entrambe le squadre nella parte bassa della classifica.

 

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *