Seguici su

Bologna

Verona, Baroni: «Zirkzee cresce partita dopo partita. Il Bologna è in grande forma»

Pubblicato

il

crediti immagine: HellasVerona.it


Ieri mattina, Marco Baroni, tecnico dell’Hellas-Verona, ha parlato in conferenza stampa presentando la gara di questa sera al Dall’Ara.
Di seguito le sue parole.

È più difficile affrontare il Bologna rispetto alla Juventus?

«Il Bologna sta molto bene, sta giocando un gran bel calcio, sarà una gara complessa. Sappiamo che non esistono partite facili o scontate, noi dobbiamo dimostrare di essere all’altezza e di saper proporre idee. Solo con una grande prestazione possiamo competere con il Bologna di Motta».

Come si fa a fermare Zirkzee? 

«Ha grandissime doti, sta esplodendo, cresce gara dopo gara, partecipa tanto all’azione. Sa mandare in porta i compagni, sa finalizzare. Il Bologna però è forte in tutto: ha palleggio, ha la mentalità vincente e difficilmente si allunga. Noi abbiamo l’obbligo di cercare punti ovunque».

Sull’attacco del Verona.

«Noslin è arrivato che stava già bene, Swiderski e Henry stanno crescendo, lo stesso Bonazzoli sta lavorando bene. Noi ci salviamo con i gol, bisogna trovare soluzioni per loro. Io sono contento perché sono in difficoltà quando devo scegliere la formazione, e questo è un buon segno».

Il Bologna è realmente la squadra che gioca meglio a calcio in Italia?

«È una di quelle che gioca meglio, sì. È quella che ha avuto più continuità di rendimento, sono in fiducia, si vede dalla gioia che trasmettono i calciatori».

Sul momento del Verona.

«Siamo stati bravi a rimanere concentrati sull’obiettivo, questa è stata la vera risorsa. Il tempo è poco, le partite saranno sempre più decisive, la squadra lo sa. Vorrei che chi affrontasse il Verona sapesse già di dover affrontare una gara complessa. Con la Juventus sarebbe bastato gestire meglio i minuti dopo il gol, abbiamo preso due reti evitabili, li abbiamo messi in difficoltà ma per vincere non bisogna sbagliare. Noi dobbiamo vincere partite, per forza. In Serie A gli avversari ti possono far gol perché ci sono qualità, quindi non devi sbagliare».

Come stanno Mitrovic e Tavsan?

«Si stanno adattando, ora devono andare in campo. In allenamento mi danno segnali importanti, poi è la partita che conta, ma penso che siano pronti».

Sull’infermeria.

«Stanno tutti bene, l’unico assente è Cruz per il quale occorrono ancora una decina di giorni».

(Fonte: HellasVerona.it)

 

Continua a leggere le notizie di 1000 Cuori Rossoblu e segui la nostra pagina Facebook

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *